CLIVET, ARIA NUOVA PER I CLIENTI MCDONALD'S

09/set/2008 15.06.58 PRS INTERNATIONAL Srl Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

CLIVET, ARIA NUOVA PER I CLIENTI McDONALD’S

Prosegue la partnership tra McDonald’s e Clivet (fatturato: 120 mln) che ha già portato al gruppo veneto oltre 3 milioni. In vista altre commesse per 3 milioni entro il 2010

 

BELLUNO – Prosegue la collaborazione tra Clivet, leader nella climatizzazione per grandi ambienti (fatturato 2007: 120 milioni di euro, +15%; MOL: 7,5 milioni di euro) e McDonald’s. Il gruppo veneto ha già provveduto alla fornitura delle unità per il trattamento dell’aria in oltre 100 locali dei 365 presenti in Italia, per un ammontare complessivo di oltre 3 milioni di euro. Intanto il colosso americano del fast food si appresta ad aprire altri 135 ristoranti di qui al 2010 e a procedere al restyling dei 150 non ancora rinnovati, il che potrà tradursi per Clivet in ulteriori commesse per circa 3 milioni di euro.

 

Per McDonald’s in Italia è in atto un piano di remodelling che entro i prossimi tre anni toccherà tutti i ristoranti della catena. Mauro Passoni, Responsabile dello Sviluppo Immobiliare McDonald’s Italia, realtà da 678 milioni di euro annui inserita in un gruppo che fattura globalmente 22 miliardi di dollari, spiega che il progetto, ribattezzato “Nuovo Locale Sostenibile”, punta a realizzare ristoranti a basso impatto ambientale, più confortevoli ed esteticamente più gradevoli. La scelta di Clivet è dovuta proprio alla capacità di questa azienda di rispondere agli elevati standard richiesti in tema di comfort ambientale e di risparmio energetico, che ne fa un partner ideale.

 

La soluzione Clivet per McDonald’s prevede unità specializzate diverse, a funzionamento automatico, per la sala e la cucina. Nella prima, per garantire salubrità e benessere ai clienti, viene utilizzata un’unità con rinnovo dell’aria integrato, in grado di eliminare il 99% di virus e batteri grazie ai filtri di tipo elettronico e di mantenere l’aria alla giusta temperatura, rimuovendo l’umidità in eccesso. In cucina invece si assicura il comfort degli operatori con un’unità a tutta aria esterna che riscalda/raffredda e deumidifica l’aria immessa, compensando il flusso d’aria estratto dalle cappe. Il tutto con un risparmio energetico del 50% rispetto a un sistema tradizionale e a un abbattimento annuo delle emissioni di CO2 di 12 tonnellate per ogni ristorante: lo stesso quantitativo emesso da un’auto che faccia due volte il giro del mondo.

 

«Sono risultati che premiano i nostri ingenti investimenti in ricerca e sviluppo, gran parte dei quali concentrata proprio sul risparmio energetico – commenta il presidente Clivet Bruno Bellò. – Il mercato della climatizzazione sta attraversando una fase difficile, legato com’è all’edilizia. Ciononostante anche quest’anno spenderemo in innovazione oltre il 3% del fatturato per sviluppare il comfort sostenibile di domani». In questi giorni presso la sede di Feltre sono in corso di ultimazione 8 sale prova per testare i sistemi tecnologicamente più avanzati, realizzate con un ulteriore investimento di oltre 1 milione di euro.

 

Per quanto riguarda l’Italia, Clivet intende rafforzare la propria posizione nell’edilizia del terziario e penetrare il mercato del residenziale. L’azienda punterà inoltre a cogliere le opportunità offerte dalla Finanziaria. Essa prevede detrazioni fiscali del 55% sia in campo residenziale che terziario per chi – privato o impresa – sostituisce la tradizionale caldaia con una pompa di calore ad alta efficienza, settore nel quale Clivet è leader con soluzioni integrate di nuova generazione. Ciò porterà nel solo anno in corso, secondo le previsioni, un ulteriore fatturato di più di 1 milione. L’estero invece dovrebbe produrre un giro d’affari 2008 di circa 70 milioni, anche grazie alla penetrazione del mercato dell’area del Golfo Persico attraverso l’apertura di una nuova sede commerciale e produttiva a Ras al Khaimah.

 

 

*************************************************

PRS Consulting Group

Via San Felice, 98

40122 Bologna (Italy)

Tel. +39 051 522440

Fax +39 051 553857

mailto: prs@prs.it

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl