Pannelli solari a circolazione naturale. Migliorano le prestazioni e diminuiscono i costi di gestione

Migliorano le prestazioni e diminuiscono i costi di gestione L'esperienza di molte aziende italiane dimostra che i pannelli solari a circolazione naturale garantiscono il massimo risparmio economico sia in termini di investimento iniziale che in termini di durata e costi di manutenzione.

16/set/2008 17.56.39 digitalpress Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
L’esperienza di molte aziende italiane dimostra che i pannelli solari a circolazione naturale garantiscono il massimo risparmio economico sia in termini di investimento iniziale che in termini di durata e costi di manutenzione. Gli impianti solari termici di questo tipo si ammortizzano in 7 anni.
 
Gli impianti a pannelli solari non devono richiedere eccessive manutenzioni nè elevati costi di gestione. E’ questa la richiesta dei consumatori al momento dell’acquisto di un impianto solare termico.
Negli ultimi venti anni in Italia sono stati venduti circa 50.000 sistemi solari a circolazione
naturale. E’ certo che:
 
- il 90% di essi funziona perfettamente senza spese
- il 10% ha riscontrato problemi perché prodotto con materiali di vecchia concezione, ormai eliminati dal mercato.
 
Impianti a pannelli solari a circolazione naturale sono ammortizzabili in 7 – 10 anni, non hanno costi di gestione e sono di lunga durata (20 anni).
Ma perché gli impianti a circolazione naturale garantiscono prestazioni migliori rispetto agli impianti solari a circolazione forzata?
Un impianto solare a circolazione naturale  presenta vari vantaggi:
 
- funziona senza bisogno di alcun apparecchio elettrico
- la circolazione avviene secondo regole fisiche di risalita naturale del calore
- richiede minima manutenzione (ogni 10 anni, per una spesa di circa 250,00 euro)
- se l’impianto è di qualità ha una durata di almeno 20 – 25 anni.
 
E’ chiaro quindi che nell’utilizzo dei piccoli sistemi solari per usi mono o bi-familiari e piccole
strutture quali pensioni, bed and breakfast, minialloggi, l’unico sistema tecnicamente valido e conveniente è il sistema solare a circolazione naturale.
Le motivazioni che spingono all’installazione di pannelli solari sono:
 
- nel 5% dei casi perché non inquina;
- nel 5% dei casi perché lo hanno fatto altri;
- nel 90% dei casi perché consente un risparmio economico e permette di consumare meno gas/gasolio.
 
I pannelli solari installati per usi civili sulle abitazioni private possono garantire un risparmio economico che nel periodo estivo deriva dallo spegnimento totale della caldaia per la produzione dell’acqua calda. Nel periodo invernale i pannelli solari possono integrare la caldaia con acqua tiepida ( almeno nei 90 giorni di sole che ci sono mediamente in questo periodo).
Il calcolo del risparmio economico medio per una famiglia di cinque persone nel periodo estivo è di 350 euro di acqua calda sanitaria, mentre nel periodo invernale il risparmio sull’acqua si aggira sui 100 euro. Considerando che il costo di un sistema solare medio per una famiglia di 5 persone è di circa 3500 euro, compresa l’installazione ne consegue che per essere ammortizzato questo impianto deve durare almeno 7,77 anni (3500/450).
La durata dei pannelli solari e un coretto calcolo dell’effettivo fabbisogno di acqua calda, consentono di scegliere gli impianti solari termici con le migliori prestazioni e con il più breve periodo di ammortamento.
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl