Taxmobil, il taxi in abbonamento

Taxmobil, il taxi in abbonamento Le palestre usano questa formula ormai da decenni, così come i provider internet, i negozi di videonoleggio, le metropolitane e gli autobus.

17/dic/2008 09.29.38 Blog Network Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

taxmobil, taxi in abbonamento

Le palestre usano questa formula ormai da decenni, così come i provider internet, i negozi di videonoleggio, le metropolitane e gli autobus. Adesso è il momento dei taxi in abbonamento. La svizzera Taxmobil è una società che ha deciso di sfruttare questa opportunità e di offrire ai propri clienti un servizio di taxi gratuiti e illimitati per un abbonamento di 48 euro mensili.

I clienti sottoscrivono l’abbonamento direttamente online o in uno dei numerosi punti vendita sparsi sul territorio e con questo possono chiamare ed utilizzare un taxi per spostarsi in qualunque posto della città, a qualunque ora.

Fin qui niente di particolarmente innovativo. La particolarità di questa iniziativa sta invece nel fatto che Taxmobil non possiede nessuno dei taxi che utilizza, ma sfrutta una convenzione che le permette di utilizzare i taxi “fermi” al momento della richiesta.

Bobligen, nella Germania meridionale, sarà la prima città a sperimentare questo servizio all’inizio del 2009 e se l’iniziativa avrà successo sarà replicata a breve in altre città dell’Europa centrale. I viaggi potranno avvenire solo all’interno della città di partenza, ma i clienti potranno usufruire del proprio abbonamento in tutte le località in cui sarà attivo il servizio.

Resta da vedere come funzionerà il servizio (ad esempio nei giorni di pioggia, quando i taxi “liberi” sono meno del solito e la richiesta è maggiore) e se la tariffa di 48 euro mensili consentirà profitti sufficienti agli ideatori di Taxmobil…

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl