TWT propone la formazione esperienziale che utilizza le tecniche teatrali per promuovere riflessioni che avviano al cambiamento

Come il teatro nelle formazione aziendale può promuovere cambiamento per gestire la crisi?

17/dic/2008 10.23.51 Sonia Russo Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Affrontare la crisi con le tecniche teatrali? Come il teatro nelle formazione aziendale può promuovere  cambiamento per gestire la crisi?
La crisi è un evento critico che testimonia un cambiamento in atto; ad esempio un cambiamento nella domanda del cliente. L’economia in crisi può essere in relazione con tale cambiamento.
Come reagire a questa nuova domanda? Come entrare in relazione con questo “nuovo cliente”?
E’ possibile se si costruiscono categorie di lettura della propria realtà organizzativa che permettono dia avviare processi di sviluppo nella relazione col cliente e di promuovere le azioni per un cambiamento.
Il teatro come strumento di formazione aziendale è uno spazio altro rispetto al reale quotidiano, all’attività produttiva lavorativa. Ma è rappresentazione di realtà, con modalità diverse nelle varie epoche e culture. Il teatro rappresenta cultura e utilizza metodologie culturali diverse per rappresentarla. E’ uno spazio che per poter essere utilizzato necessita di regole costruite e condivise fra chi ne partecipa. E’, appunto, nella sua stessa metodologia metafora di dinamiche organizzative.
Il teatro ha una funzione comunicativa verso il pubblico che implica una maggiore azione di riflessione sulle dinamiche organizzative rappresentate. Bisogna tener conto delle caratteristiche del proprio pubblico, del proprio cliente, per poter ad esso comunicare emozioni che lo facciano poi ritornare, per “fidelizzarlo”, per soddisfarlo.
Il teatro è rappresentazione di un processo di esplicitazione e riflessione  sulla cultura  dell’ organizzazione. E’ un prodotto-processo che si avvera in uno spazio, nella rappresentazione di processi culturali che avviano anche una riflessione su azioni di sviluppo possibili per quel contesto organizzativo con le sue specifiche problematiche e dinamiche.

TWT ha utilizzato le tecniche teatrali in una società di “Professional Style” dove veniva chiesto al titolare di salone (il parrucchiere) di usare la sua arte anche per la vendita di prodotti per il benessere del cliente. L’intervento formativo non ha previsto l’ “insegnamento” di tecniche di vendita, di azioni comportamentali, ma attraverso l’uso della relazione con l’altro in scena, sul palcoscenico, ha avviato una riflessione sul ruolo e le funzioni del titolare di salone all’interno del suo contesto. Strumenti come la “maschera” e l’improvvisazione hanno stimolato tale riflessione. Il gruppo in formazione ha costruito un’immagine di parrucchiere come consulente rispetto ad un cliente che chiede qualità e sicurezza. Vendere un prodotto è stato considerato un modo per migliorare la qualità.
Con l’immagine di un parrucchiere-consulente orientato alla qualità e alla soddisfazione del cliente è possibile per il titolare di salone scegliere le azioni più utili per promuovere un cambiamento nel suo salone in funzione della richiesta del cliente.
L’evento critico “vendere il prodotto” ha permesso  di capire una nuova richiesta del cliente, quella che ha attivato la funzione “consulente di benessere”.

Sonia russo, psicologa e formatrice

Per informazioni

www.twt-team.it

sonia.russo.formazione@gmail.com
edu@leonardofrontani.com



 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl