Project management (Gestione dei progetti): miti e mode

10/gen/2009 23.22.28 www.righetconsult.com Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Molto spesso non è chiaro cosa sia il project management: talvolta perfino chi lo pratica, o crede di praticarlo, non sa bene quello che sta facendo e diffonde impressioni sbagliate. Un progetto deve essere gestito con una metodologia (ad esempio, Prince2), applicata da un Project Manager qualificato: questo è il Project Management.

Il progetto gestito col Project Management è una scienza più o meno perfetta; il progetto gestito senza è un´avventura. Purtroppo, al giorno d´oggi la definizione project management è abusata: a fianco di serie metodologie, fioriscono una pletora di “mode del momento” che spesso recano più danno che beneficio.

  

 

Il Project management

Molto spesso non è chiaro cosa sia il project management: talvolta perfino chi lo pratica, o crede di praticarlo, non sa bene quello che sta facendo e diffonde impressioni sbagliate. Un progetto deve essere gestito con una metodologia (ad esempio, Prince2), applicata da un Project Manager qualificato: questo è il Project Management.

Il progetto gestito col Project Management è una scienza più o meno perfetta; il progetto gestito senza è un´avventura. Purtroppo, al giorno d´oggi la definizione project management è abusata: a fianco di serie metodologie, fioriscono una pletora di “mode del momento” che spesso recano più danno che beneficio.

Il Project Management è un´arma straordinaria, però deve essere ben compresa, affilata ed impiegata; il Project Manager deve essere scelto tra i professionisti, ovvero i Project Manager qualificati. Se ciò non avviene, prima o poi arriva l´inevitabile epilogo: la disfatta finale.

Tutti i metodi di Project Management "seri" sono equivalenti? Assolutamente no!

Alcuni metodi di project management sono semplici raccolte di conoscenza: in poche parole, sareste in grado di dirigere praticamente un progetto dopo averle studiate? Un paragone: un laureato appena uscito dall´università; tanta teorie ma nessuna pratica. Se non ci credete, andate ad un convegno di project management per vedere quanti cercano di riscoprire l´acqua calda (le metodologie di Project Management pratiche).

 

Alcuni metodi di project management sono così dettagliati e/o settoriali che non sono di alcuna utilità se non in un ambito ristretto. Possono essere definiti project management? Una persona che non sia un tecnico specializzato in quello specifico settore può utilizzarli con profitto? Dov´è la visione generale del progetto?

I "metodi" di project management che arrivano da luoghi esotici e vengono propagandati come panacee di tutti i mali: finora, non abbiamo sentito di nessun caso in cui abbiano funzionato in occidente; chi li ha adottati se n´è pentito od ha apportato modifiche sostanziali, tanto da creare qualcosa di completamente nuovo giusto per "andare in pari". Eppure, vi sono "messia" che continuano a riproporli in tutte le salse.

Perché i paesi asiatici stanno importando la metodologia di Project Management Prince2, concepita e sviluppata in Europa?

 

Il Project manager

Non è vero che chiunque può fare il project manager. Il project management richiede un Project Manager, non una persona cui viene affidato un progetto e che viene spesso scelta per le sue capacità tecniche - se va bene viene mandata a fare un corso; affidereste il settore marketing ad uno sviluppatore?

 

L´esperienza: chi non ha mai fatto vero project management in vita sua che esperienza ha? Troppo spesso si "premia" qualcuno dandogli l´incarico di project manager.

Il project management è troppo importante per un´azienda; affidereste il comando di un´armata ad un politico? Badate bene che è già accaduto, con i risultati che tutti si possono immaginare.

 

L´attitudine: troppo spesso si dimentica che senza l´attitudine non si va da nessuna parte. Il Project Management è una disciplina ma anche un´arte: servono studio ed impegno, ma anche attitudine.

  

Molti dicono: “il project manager si arrangi con il progetto, se sbaglia paga”.

Eh si, però chi ci rimette alla fine se il progetto non raggiunge i risultati previsti? Il committente e l´azienda.

Il vero Project Manager collabora con il committente, non lo disturba se non quando previsto od in situazioni importanti; cionondimeno, solamente il committente può prendere certe decisioni capitali (come aumentare il budget, impegnare più risorse, ecc).

 

Il vero Project Manager sta al committente come il generale sta al sovrano: dirige le operazioni, ma le indicazioni politiche, i finanziamenti ecc, sono responsabilità del sovrano. Soprattutto, il Project Manager è ufficialmente qualificato, esattamente come il generale

 

Non fidatevi di chi parla ai convegni! O meglio, attenti! Le connessioni ed una bella sala non fanno un project manager.

Le slides piene di figure senza significato (tipo della gente in cravatta e sorridente attorno ad un tavolo) non fanno project management: il Project Manager è un serio professionista che lavora duro al suo posto di lavoro. La professionalità non ha nulla a che fare con la fotografia.

 

Per finire: chiedete sempre a chi avete di fronte che qualificazione di Project Management ha!

 

 

 

 

 

www.righetconsult.com

 

Practice innovativa basata a Lugano (Ticino), Svizzera, fornisce servizi di Project Management (http://www.righetconsult.com/italiano/project_management_ITmain) - soprattutto Prince2, Training, Coaching, Strategia Organizzazione aziendale, Sviluppo organizzativo, PNL (anche per politici), Analisi dei rischi /Gestione del rischio).

Le zone di maggior interesse sono Lugano, il Ticino, la Svizzera, l´Italia, Milano, Roma, Padova, Vicenza, Treviso, Verona, Venezia.

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl