Decreto Pinza

16/gen/2009 16.45.09 vitto Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Il decreto per mediatori creditizi sancisce l’innalzamento del requisito dei livelli di professionalità dei mediatori creditizi rafforzando i controlli per l’ammissione all’esercizio delle attività introducendo anche organismi di autoregolamentazione.

Frimmoney, agenzia di mediazione creditizia resta in costante aggiornamento su questa tema cercando di trovare soluzioni a quello che per tanti mediatori creditizi risulta essere un grande problema che potrebbe portarli addirittura a cessare la propria attività.

Con l’attuazione del decreto per mediatori creditizi viene stabilito l’obbligo di assunzione della forma giuridica di società di capitale da parte di tutti i mediatori e agenti creditizi che devono avere a disposizione un capitale sociale minimo di 120 mila euro per poter continuare a svolgere la propria professione.

Frimmoney è in grado di offrire a tutti i broker che non dispongono del capitale necessario per essere al pari con la legge tutte le garanzie, ma anche molteplici opportunità, di continuità del proprio business.

Il Decreto Pinza è un decreto istituito per cercare di arginare il crescente numero di numero di sedicenti mediatori creditizi che continua ad iscriversi all’albo degli agenti di mediazione, individui che ben poco hanno a che fare con la seria professionalità nella mediazione, ma che in realtà sfruttano quel titolo per truffare nel vero senso della parola ignari utenti del servizio.

Frimmoney scende in campo a favore di tutti i seri professionisti del campo offrendo numerose garanzie di continuità del lavoro, soprattutto a favore di chi non dispone di un capitale minimo così elevato.

 

Se desideri avere maggiori informazioni visita il sito: www.mediatore-creditizio.net

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl