Prince2 Project Management, Training e Crisi

Prince2 Project Management, Training e Crisi Lugano, Ticino, 19 febbraio 2009 Dimostreremo che in questo momento le aziende hanno ancora piu' bisogno di prima di Formazione o Training, di Project Management (Gestione Progetti) ed in particolare di quella metodologia di Project Management che consente di ridurre i costi ed aumentare il tasso di successo, ovvero Prince2 Prince2 e' stato adottato con grande successo in molte realta', basti parlare della NATO, del governo inglese e della Cina.

19/feb/2009 17.28.28 www.righetconsult.com Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Lugano, Ticino, 19 febbraio 2009


 

 

 

Dimostreremo che in questo momento le aziende hanno ancora piu' bisogno di prima di Formazione o Training, di Project Management (Gestione Progetti) ed in particolare di quella metodologia di Project Management che consente di ridurre i costi ed aumentare il tasso di successo, ovvero Prince2

Prince2 e' stato adottato con grande successo in molte realta', basti parlare della NATO, del governo inglese e della Cina.


 

Qual'e' la prima cosa che le aziende tagliano in questi tempi di crisi?

La formazione (Training).

A ben pensarci, la cosa non ha senso, perche' le aziende hanno comunque bisogno di collaboratori preparati d al passo dei tempi se vogliono sopravvivere. Senza collaboratori preparati, possono anche chiudere subito.

E' una questione di mentalita': ridurre le spese oltre un certo limite significa solamente avere accettato la fine e cercare di posporla il piu' possibile. Tanto varrebbe chiudere tutto subito e risparmiare cosi' ancora di piu'.

Chiariamo subito che non e' questo lo scopo del Training, del Project Management e di Prince2 in particolare.

 

Dimostrato quindi che le aziende hanno bisogno di collaboratori per sopravvivere, vediamo di quali collaboratori hanno bisogno.

Ci sono i collaboratori esterni che consentono un grande risparmio ed una eccezionale expertise, ma ... siamo i primi a dire che il mondo della consulenza e' variegato e che i seri professionisti non sono cosi' facili da trovare. Senza contare che spesso non hanno la preparazione necessaria.

Diverso e' il caso del Project Management, a patto che ... il consulente sia un Project Manager qualificato ufficialmente; ad esempio, un project manager che sia certificato Prince2 practitioner da la garanzia di sapere casa fa; un proj. manager di nome ma senza qualifiche ... voi fareste progettare un grattacielo ad un MBA? Il Project Management e' una disciplina, e come tale ha i suoi specialisti certificati.

Lo stesso vale per il Training: oggigiorno tutti fanno corsi, basti l'esempio della PNL. Se poi si va a vedere, ad esempio nel caso della PNL, si scopre che spesso sono corsi per riuscire ad “agganciare” ragazze, per il proprio benessere, ecc. Triste fine per una disciplina nata per ben altri scopi e con molte possibilita' (se fatta seriamente).

Quindi un' azienda ha bisogno di collaboratori esterni che siano ufficialmente qualificati e che lavorino seriamente: il loro utilizzo fa risparmiare e da risultati eccezionali. Pero' bisogna sceglierli molto attentamente.

Ci sono i collaboratori interni, che, se ben istruiti, hanno il vantaggio di conoscere bene l'azienda; inoltre, possono gestire molte realta' quotidiane dove un consulente sarebbe uno spreco. A meno che non si voglia pagare per anni dei consulenti (a questo punto punto solo di nome) per fare quello che un collaboratore interno puo' fare ad un costo molto minore.

Pero' i collaboratori interni devono essere preparati, sempre al passo coi tempi, pronti a cogliere l' occasione ed innovativi. C'e' un solo modo per raggiungere tale risultato: Training, o Formazione come si dice talvolta.

Tale Training puo' essere fornito solamente da seri professionisti.

Ad esempio, chi altri, oltre a dirigere un progetto importante, potrebbe fare formazione ageguata nel campo del Project Management? Quanti conoscono, sia teoricamente che operativamente (e non perche' si sono magari gettati “ieri” nel campo della consulenza pratica per arrotondare), Prince2 in Italia od in Ticino?

 

Il generale che si trova in una situazione difficile, come prima cosa dedica tutte le risorse che puo' all'addestramento di ufficiali e soldati. La storia e' piena di esempi di eserciti splendidamente equipaggiati ... sconfitti da eserciti piu' “poveri” ma molto meglio addestrati sia nel combattimento che nell' uso dei loro “poveri” mezzi. Ed e' anche piena di eserciti “ricchi” che non erano ben addestrati all'uso dei loro “ricchi” mezzi: sconfitti, spesso ignominiosamente.

Lo sapete che il project management ed il “Chief of Planning” erano gia' previsti negli antichi testi di strategia cinesi? Negli stessi testi si parlava di “prodotti che producono profitto”, sembra quasi di leggere i principi di Prince2.

Gli antichi testi cinesi parlano anche dell' importanza fondamentale dell'addestramento (o Training che dir si voglia).

Abbiamo quindi dimostrato che il Training continuo e' fondamentale, soprattutto in periodi di crisi.

 

Torniamo ora al project management ed a Prince2

In tempi di crisi, razionalizzare e' di fondamentale importanza: i progetti arrivano alla fine e l' azienda produce qualcosa che da profitto.

E qui si inserisce Prince2: una metodologia di project management che si basa sui prodotti e non sulle attivita'. Ricordate: le attivita' sono costi, i prodotti sono guadagni.

In Prince2, si definiscono i prodotti come prima cosa. Poi, e solo poi, si definiscono le attivita' necessarie alla realizzazione dei prodotti; semplice, no?

Immaginatevi i risparmi! Niente attivita', ovvero costi, se non assolutamente necessarie per realizzare i prodotti, ovvero fare guadagnare.

 

Ma non finisce qui!

In Prince2, per prima cosa si fa il Business Case, con le motivazioni, i benefits, ecc. Il Business case viene continuamente rivalutato, per cui, se per qualsiasi motivo (anche esterno) non e' piu' valido, ci si ferma un attimo a pensarci su.

Insomma, i progetti iniziano e procedono in funzione dei benefits ovvero dei vostri guadagni.

Chi vi ha mai parlato dl project management in questi termini?

 

Training o formazione

Cosa di meglio del formare i vostri collaboratori in pratiche innovative, per superare la crisi?

Il project manager dovra' essere un collaboratore esterno, e' vero. Ma perche' non formare anche i collaboratori interni in modo che possano essere parte attiva?

Non e' necessario che abbiano qualifiche di project management, basta che capiscano i principi ed i punti fondamentali (che possono variare a seconda dell' incarico).

Vi immaginate cosa potrebbe essere un' azienda che applichi prince2? I cui collaboratori hanno ricevuto la formazione necessaria ad operare con successo sotto la guida di un project manager qualificato Prince2 Practitioner?

 

 

Bye bye crisi!

 

 

 

www.righetconsult.com

Practice svizzera innovativa di Lugano (Ticino), fornisce servizi di Project Management e soprattutto Prince2, Training, Coaching, Strategia, Organizzazione aziendale, Sviluppo organizzativo, PNL, Analisi dei rischi / Gestione del rischio.

Le zone di maggior interesse sono Lugano, il Ticino, la Svizzera, l´Italia, Milano e Lombardia in generale, Roma, Padova, Vicenza, Treviso, Verona, Venezia e Veneto in generale.

 

 


 


 


 


 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl