Le eco-tecnologie del prossimo futuro

11/mar/2009 16.42.52 Blog Network Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

La diffusione di comportamenti ecologici o comunque attenti alla sostenibilità delle risorse è ai massimi livelli da sempre. Non è un caso quindi che comportarsi in maniera “verde” stia diventando un vero e proprio simbolo di status da esibire con orgoglio ai propri pari. Molte aziende si sono rese conto di questo e stanno cominciando a proporre sul mercato prodotti “eco-iconici” (la definizione è di trendwatching.com), in grado cioè di rappresentare lo status e la qualità della vita dei propri possessori, con in più una valenza ecologica.

Ecco alcuni esempi interessanti.

big-belly

Il Bigbelly è un compattatore di rifiuti da esterni alimentato ad energia solare che permette lo stoccaggio di una quantità di rifiuti 5 volte superiore a quello di un normale cestino. Riducendo la frequenza della raccolta dei rifiuti ed autoalimentandosi per i consumi energetici, può essere una ottima soluzione per dare uno “scatto ecologico” ad aziende e pubbliche amministrazioni. Di seguito un video dimostrativo del prodotto.

dse_wind202

Il DSe Hybrid 12m è il primo yacht di lusso sostenibile, che grazie ad una tecnologia che combina diesel, energia solare ed energia elettrica è in grado di viaggiare fino a 6 nodi. All’interno tutte dotazioni di extralusso, come lo schermo Tv al plasma da 26″ e il sistema home theater della Bose; all’esterno spiccano in bella vista pannelli solari e turbine per raccogliere l’energia del vento. Eco-lusso allo stato puro!

solarsailor

Rimanendo in tema di barche, segnaliamo anche la prima vela ad energia solare, sviluppata dall’azienda australiana di tecnologie per la nautica Solar Sailor. Come una vera e propria vela, questa può essere manovrata in differenti posizioni e anche “ammainata” in caso di vento forte. Di seguito un breve video che illustra il funzionamento.

scorpion

L’azienda automobilistica americana Ronn Motor ha progettato un nuovo modello di eco-auto, molto curato nel design. Si chiama Scorpion e, grazie ad un sistema ad idrogeno, è in grado di ridurre le emissioni di CO2 praticamente a zero. Il prezzo previsto è di 150.000 dollari, cifra che pone anche questo prodotto nella fascia dell’eco-lusso. Di seguito una video-presentazione della vettura.

Per finire, segnaliamo come la moda-ecologica si stia preparando a abarcare anche nel settore dei cellulari: Digicel, un operatore telefonico attivo nel mercato caraibico (i cui consumatori rientrano nel novero degli oltre due miliardi di persone in tutto il mondo senza accesso all’elettricità), lancerà presto il suo primo modello di cellulare, il  Coral-200-Solar, dotato di caricatore ad energia solare.

samsungblueearth

E se la tecnologia verde si propone di venire in aiuto ai consumatori dei paesi in via di sviluppo, nuovi eco-cellulari sono pronti per essere lanciati anche sui mercati più ricchi. Samsung infatti ha annunciato l’imminente lancio del Blue Heart, un cellulare alimentato da mini-pannelli solari posti sul retro. Ma il taglio ecologico non finisce qui, perchè la cover sarà interamente realizzata con plastica riciclata dalle bottiglie, mentre il software installato sul sistema sarà anch’esso orientato al risparmio e in più, attraverso la funzione “Eco-walk” sarà in grado di misurare i passi fatti nel corso della giornata e di fornire informazioni sul CO2 risparmiato.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl