STRATEGIE ANTICRISI PER 700 MANAGER ISTRUITI DA FRANCESCO ALBERONI, VALENTINA VEZZALI E FRANCESCO CASOLI

STRATEGIE ANTICRISI PER 700 MANAGER ISTRUITI DA FRANCESCO ALBERONI, VALENTINA VEZZALI E FRANCESCO CASOLI Milano Marittima 5 aprile - Si è concluso domenica 5 aprile, il MASTER PERFORMANCE STRATEGIES presso il Palacongressi di Milano Marittima, a cui hanno partecipato oltre 700 manager e professionisti, accorsi da tutta Italia per imparare lezioni anti-crisi con maestri del tutto inconsueti.

06/apr/2009 14.20.54 Differens Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Milano Marittima 5 aprile

Si è concluso domenica 5 aprile, il MASTER PERFORMANCE STRATEGIES presso il Palacongressi di Milano Marittima, a cui hanno partecipato oltre 700 manager e professionisti, accorsi da tutta Italia per imparare lezioni anti-crisi con maestri del tutto inconsueti.

Gli interventi di Francesco Alberoni, Valentina Vezzali, Francesco Casoli, sono stati inseriti in un programma di lezioni tenute da esperti di settore di caratura internazionale Anthony Smith, per 15 anni Direttore Vendite Italia e Europa in Nike e Levis’, Gianni Golfera,  il più accreditato memory trainer mondiale, oggetto di studio da parte della Nasa, e Alessio Roberti, il più grande esperto italiano di ricerca e formazione in PNL.

Una platea affollata di imprenditori, professionisti e manager è convenuta da tutta Italia per imparare tecniche e strategie anti-crisi atte a sviluppare soluzioni creative per superare la difficile congiuntura economica.

“Nei momenti critici, niente panico” ha suggerito Francesco Alberoni, nel suo intervento articolato tra esempi di strategia militare e di marketing “ma sostegno ai propri uomini e alleanze strategiche. E’ importante ridurre il fronte, quando le risorse sono insufficienti ad affrontare troppi nemici, meglio stringere alleanze e indirizzare le risorse a strategie alternative” riportando il caso “Mulino Bianco”, marchio nato proprio dalle difficoltà create dalla crisi petrolifera e dai prezzi calmierati alla fine degli anni ’70.

Altro caso emblematico di pensiero strategico-alternativo è stato portato dall’On. Francesco Casoli, Presidente del Gruppo Elica S.p.A, che ne ha ripercorso l’evoluzione da azienda conto terzi a marchio di riferimento internazionale. “Siate acrobati: flessibili e veloci, perché il mondo cambia in fretta” è stato l’invito del Senatore Casoli alla platea “ l’Italia è un grande produttore di conoscenze e di innovazione; difendiamo con orgoglio questo patrimonio”. L’on Casoli ha annunciato iniziative da parte del governo per istituzionalizzare organismi di difesa del patrimonio creativo Italiano e del know how produttivo.

Anche l’intervento di Valentina Vezzali ha riscosso grande interesse: una testimonianza di coraggio e determinazione nell’ambire ad obiettivi importanti. Questo il senso del suo contributo, accolto con entusiasmo da un pubblico abituato più a parlare di grafici e vendite, che di stoccate e “assalti”.

Marcello Mancini, AD della Società Performance Strategie, organizzatrice dell’evento, esprime grande soddisfazione per la sua riuscita e la partecipazione di un pubblico così numeroso: oltre 700 partecipanti:  “In momenti di grandi mutamenti economici e sociali, è necessario saper sfruttare le opportunità che nascono proprio dallo stravolgimento di abitudini e meccanismi consolidati, “ continua Mancini ” l’intento di questo seminario è quello di sviluppare nel management aziendale italiano attitudini e approcci completamente nuovi al “fare business”.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl