CS "Festival degli Autori" di Sanremo - i Big "raccontano" le loro canzoni

29/mag/2009 18.23.08 moneypenny Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.


Comunicato Stampa N.5
29 maggio 2009



… mancano 23 giorni alla finalissima…

Festival degli Autori di Sanremo:
alla vigilia dell’ultimo campus di selezione per gli emergenti,
i Big “raccontano” le loro canzoni

L’amore, l’attualità, la forza dell’animo umano: questi i temi protagonisti delle canzoni dei dieci Big che si contenderanno il palco della finalissima del Festival degli Autori, il 21 giugno 2009 al Teatro del Casinò. Numerose le collaborazioni importanti: tra gli altri, spiccano i nomi di Leo Gullotta e Giorgio Faletti. Nel frattempo, è in pieno svolgimento l’ultimo campus di selezione per gli artisti emergenti (29/30/31 maggio)


I riflettori del Teatro del Casinò di Sanremo sono già pronti ad accendersi per la finale del 21 giugno p.v., presentata da Andrea Roncato. Nell’attesa, il Festival degli Autori e il suo Direttore Artistico Ermanno Croce accolgono promettenti artisti da tutte le parti d’Italia per l’ultimo campus di selezione della sezione emergenti, in svolgimento al Palafiori di Sanremo nei giorni 29/30/31 maggio.
 
I dieci Artisti recentemente selezionati  per la sezione Big si preparano invece alle luci della ribalta parlandoci delle canzoni che hanno presentato al Festival. Ecco cosa hanno detto:

Marco Carena - “Siamo italiani”
In linea con una certa tradizione canora, da "L'italiano" dove Toto Cutugno cantava l'orgoglio di esserlo per arrivare a Giorgio Gaber che in una delle sue ultime cantava invece "Io non mi sento italiano!", anche questa mia canzone cerca di individuare cosa sia quel così diffuso e praticato senso dell' "italianità" che ci fa essere qualcosa di unico...non so se migliore ma sicuramente "diverso" dal resto dell'Europa e non solo!”

Aida Satta Flores“A cuore nudo”
C’è un’assenza in giro di Bellezza, qui ci vuole un viaggio all’incontrario…”: il succo della canzone, che ha visto l’intervento di Leo Gullotta, è in questa frase. Il tema è il vero allarme sociale di oggi, cioè la latitanza di bellezza e poesia. E’ necessario prestare più attenzione agli artisti veri, non a quelli seriali di cui siamo circondati.”

Aldo Donati“Diverso”
“La canzone nasce dalla collaborazione con Giorgio Faletti. Ci siamo conosciuti all’aeroporto di Fiumicino, lui mi ha mandato il testo della canzone e io l’ho musicata. Protagonista è l’amore nelle sue mille possibili interpretazioni e significati, nei modi “diversi” in cui può essere vissuto. Si tratta di un racconto melodico molto cantautoriale”.

Mario Rosini“Vivere”
“Potrei definire la mia canzone “un inno alla resistenza”, perché parla della necessità di reagire alle avversità della vita. Il percorso che ci conduce al raggiungimento dei nostri sogni deve essere compiuto con uno spirito leggero e positivo.
Si tratta di un pezzo melodico che raccoglie l’eredità tango-argentina. Ho realizzato io sia il testo che la musica.”

Valeria Visconti“Quattro mura”
“La canzone celebra la forza della donna, la sua capacità di elevarsi oltre situazioni di difficoltà, di violenza e di sfruttamento. Si parla di una donna vittima di violenza fin da piccola, costretta tra “quattro mura”, che riesce a compiere un percorso di ricerca della sua essenza e andare oltre la sua situazione nel momento in cui si accorge della sua forza di donna e abbraccia la vita.
Si tratta di un brano melodico-pop a tinte forti. La voce che grida esprime il grido dell’anima. Ho collaborato sia al testo che alla musica con Stefano Silvestri”.

Concido“Sola”
“Il tema della canzone è l’amore che finisce, quindi la situazione di distacco e di perdita. Nonostante ci si ritrovi improvvisamente soli, alla fine si riesce a raccogliere il coraggio necessario per riprendere in mano la propria vita. Si tratta di una “ballad rock”, in stile Concido. Siamo autori sia del testo che della musica.”

Memo Remigi
“Oltre la vita”
“E’ una canzone melodica che parla dell’amore che dura oltre i confini della vita terrena. Il taglio è intimistico, raffinato...anche gli arrangiamenti sono curati e delicati, in pieno stile Memo Remigi! Ho realizzato sia il testo che la musica, in parte ho curato anche gli arrangiamenti.”

Alessandro Lunati“Senza confine”
“Senza Confine" è una canzone pop-rock che fondamentalmente parla di amore, più precisamente di amore  universale.  Questo argomento mi sta particolarmente a cuore e rappresenta l'ossatura di fondo delle canzoni che sto scrivendo per il mio prossimo album. Io ho scritto la musica; il testo è di Alberto Foà”.
 
Paolo Simoni“Crisi”
“La canzone è la storia di un uomo contemporaneo alle prese con la crisi economica. Arriva la stagione estiva ma le sue ferie diventano un inferno: la crisi generale va a incidere negativamente anche sulla sfera personale del protagonista. Il tutto è raccontato con ironia. Sono l’autore sia del testo che della musica”.
 
Gatto Panceri“Domani adesso no”
E’ una ballata rock, la cui sonorità è in linea con l’album “S.O.S”, uscito nelle settimane scorse. Il tema sono i propositi che ognuno di noi fa ma finisce per rimandare sempre a un futuro indefinito. Ho composto sia il testo che la musica.”


NOTA
La Direzione Artistica del Festival degli Autori ricorda che la prefinale, che decreterà i sette finalisti della sezione “emergenti”, si svolgerà il 10 giugno a Milano.

Sono disponibili su richiesta foto ad alta risoluzione

 INFORMAZIONI GENERALI
http://www.festivaldegliautori.it         
Infoline: 331.7906286   
 
UFFICIO STAMPA
Simona Artanidi
Tel. 051.5870750 – 339.1685505
artanidi@moneypennyitalia.it


blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl