IMPRESAMIA.IT-CRISI – 2 mila imprese a rischio chiusura nel Varesotto

21/lug/2009 15.53.10 IMPRESAMIA.IT Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Negativo il bilancio occupazionale della provincia

CRISI – 2 mila imprese a rischio chiusura nel Varesotto

A lanciare l’allarme sono i piccoli imprenditori del Varesotto che prevedono un autunno a ‘tinte fosche’ a causa della crisi economica. A rischio c’è il futuro di circa duemila imprese della provincia.
Ciò significa almeno 5 mila posti di lavoro a rischio. Un fatto che testimonia la delicata situazione che stanno attraversando le piccole e grandi imprese varesine che ogni giorno devono confrontarsi con uno scenario economico incerto, in cui diventa difficile fare previsioni anche di breve termine.
Attualmente sono 22mila i lavoratori del Varesotto in cassaintegrazione. Se nel 2008 sono state oltre 14 milioni le ore di cassa integrazione autorizzate (+87,6% rispetto al 2007), nel primo trimestre di quest’anno le ore di cassa integrazione ordinaria sono state 5.673.604, pari al 24,6% delle ore lombarde, mentre le ore di cassa integrazione straordinaria sono state 4.260.420, pari al 42,3% del totale regionale.
Se gli imprenditori chiedono “azioni forti per riportare il lavoro alle aziende”, i lavoratori vogliono invece certezze sul loro futuro occupazionale in un momento in cui si fa fatica persino ad arrivare a fine mese.
 
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl