Continua lo sviluppo dei servizi alla persona in Francia: con la creazione di nuovi posti di lavoro e opportunità di business

Continua lo sviluppo dei servizi alla persona in Francia: con la creazione di nuovi posti di lavoro e opportunità di business 09 settembre 2009 - In Francia i servizi alla persona continuano ad essere in piena espansione.

15/set/2009 09.35.43 CITEF - Ufficio stampa di Ubifrance in Italia Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

09 settembre 2009 In Francia i servizi alla persona continuano ad essere in piena espansione.  Tra il 1996 e il 2007 questo settore ha più che raddoppiato il proprio fatturato, passando da 6 miliardi di € a 14,2 miliardi di €, ed è diventato uno dei settori a più forte crescita dell’economia francese degli ultimi quindici anni. Oggi impiega 2 milioni di persone, con la creazione di oltre 100.000 posti di lavoro all’anno dal 2006 e ha continuato a creare lavoro anche nel 2009.
 
L’ANSP (Agenzia Nazionale dei Servizi alla Persona) è stata creata nel 2005 per assicurare la qualità dei servizi offerti dalle società e dagli enti preventivamente approvati dall’agenzia.
La riduzione dei contributi previdenziali e l’introduzione di crediti d’imposta per privati e società, nella misura del 50% delle spese annuali sostenute, hanno contribuito a ridurre il costo di questi servizi. Nel frattempo, i CESU (chèque emploi service universel – assegno di impiego servizio universale) hanno semplificato le procedure di pagamento, in alcuni casi garantendo dei risparmi sui costi, grazie ad un piano di prefinanziamento. Al fine di incrementare le domande di lavoro in questo settore e migliorare gli standard di qualità, le autorità francesi e i professionisti del settore stanno incitando i fornitori di servizi alla persona autorizzati (OASP – Organismi Autorizzati di Servizi alla Persona) ad aderire al piano di certificazione della qualità.
 
Questo approccio è stato ulteriormente rafforzato dalla Direttiva sui servizi dell’Unione europea, che mira a creare un mercato europeo dei servizi, privo di barriere legali e amministrative. 
 
Il numero di fornitori di servizi alla persona è aumentato, in particolare nel settore privato. Oggi in Francia ammontano ad oltre 7.000, incluse numerose società estere.
 
Tra queste è interessante l’esperienza della NESS Corporation, un gestore di asili nido privati giapponese che ha deciso di espandersi inizialmente in Europa, scegliendo di stabilire la sede centrale europea in Francia, a Parigi: NESS Enfants SASwww.ness-corpo.co.jp.  L’alto tasso di natalità della Francia e la qualità del sistema educativo francese hanno rappresentato fattori chiave a favore di tale decisione.
 
Si prevede che la crescita dei servizi all’infanzia in Francia continuerà negli anni a venire a causa dei mutamenti della popolazione. Il tasso di natalità relativamente elevato, attestatosi a circa 13 nascite per 1.000 abitanti per un certo numero di anni (il più alto tasso di natalità in Europa nel 2008), ha fatto aumentare la richiesta di servizi per l’infanzia. L’urbanizzazione e il crescente numero di donne lavoratrici fanno sì che le incombenze domestiche vengano delegate e vi sia un maggior fabbisogno di servizi alla persona.
 
Inoltre, secondo l’INSEE (Istituto Nazionale di Satistica e Studi Economici), la popolazione ultrasessantenne aumenterà del 56% per arrivare a 19,7 milioni di persone nel 2030, rispetto ai 12,6 milioni del 2005. Gli ultraottantenni passeranno entro il 2030 a 4,8 milioni, ossia rappresenteranno il 7,2% della popolazione rispetto al 4,5% di oggi.
“In Francia, la professionalizzazione e la crescita dei servizi alla persona stanno creando numerose opportunità per le società del settore che possono scegliere varie soluzioni (creazione di imprese, partnership, rilevamenti di imprese o franchising con società di grande distribuzione o servizi - per esempio banche e compagnie assicurative-) per aggiungere alle attività esistenti i servizi alla persona. Le società estere sono giustamente interessate a queste attività di business in pieno sviluppo e stanno approfittando dell’attuale situazione in Francia e della liberalizzazione del settore in tutta l’Unione europea.” Precisa David Appia, Presidente dell’Agenzia francese per gli investimenti internazionali.
 
 
herve.pottier@afii.fr o visitare il sito www.investinfrance.orgL’Agenzia francese per gli investimenti internazionali promuove e sostiene gli investimenti internazionali in Francia. L’Agenzia dispone di una rete operativa in tutto il mondo e lavora in collaborazione con le agenzie per lo sviluppo regionale per offrire agli investitori internazionali opportunità di business e servizi personalizzati in tutta la Francia. Per maggiori informazioni, scrivere a
 
L’Agenzia nazionale dei servizi alla persona (ANSP) è responsabile della promozione, dello sviluppo e della qualità dei servizi alla persona che agevolano la vita quotidiana di singoli, famiglie e non autosufficienti. Per maggiori informazioni scrivere a sarah.cassone@servicesalapersonne.gouv.fr
 
 
Contatti:
 
AFII - Agenzia Francese per gli Investimenti Internazionali - Milano
Dr. Hervé Pottier  - Direttore
Via Cusani, 10 – 20121 Milano
Tel.  02 72 02 25 43
Fax  02 87 66 12  
E-mail: herve.pottier@afii.fr
Cynthia Odsi,
Senior PR Advisor - Invest in France Agency - Parigi
Tel: + 33 1 40 74 74 15
Email: cynthia.odsi@investinfrance.org
Contatto stampa:
   
NUOVO INDIRIZZO
Agenzia Stampa CITEF di UBIFRANCE in Italia  
Corso Magenta, 63 – 20123 Milano
Tel. 02 48 547 310 Fax: 02 48 12 774
agenziastampacitef@citef.it
www.citef.it
www.ubifrance.fr
 
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl