Health Management: da Innovex un contributo concreto per migliorare l’aderenza dei malati cronici alle terapie

17/set/2009 14.29.42 Aida Partners Ogilvy PR Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

+91% di aderenza alla terapia nei pazienti diabetici, +30% di nuove diagnosi di osteoporosi, -25% di crisi respiratorie acute nei soggetti asmatici: questi sono alcuni dei risultati ottenuti in Europa dai programmi di Health Management realizzati da Innovex. Quali sono le prospettive per “replicare” questo modello in Italia?
 
Quali sono le strade percorribili per risolvere i problemi causati dalla mancata aderenza alle terapie da parte dei soggetti affetti da patologie croniche, fenomeno che in Europa arriva a punte del 70%?
Innovex, società della multinazionale statunitense Quintiles attiva nell’ambito dei servizi in outsourcing per le aziende che operano nel settore Salute e dei servizi di Health Management, ha riunito a Milano rappresentanti dei medici di famiglia, infermieri, manager delle ASL, industrie farmaceutiche e associazioni dei malati cronici per confrontarsi sulle modalità per aumentare la compliance alle terapie, anche tenendo conto delle esperienze maturate in altri Paesi europei.
 
L'importanza di affrontare anche in Italia la mancata compliance alle terapie prescritte dai medici di famiglia e dagli specialisti emerge da un insieme di fattori.
Innanzitutto, con l'innalzarsi dell'età media della popolazione è in progressivo aumento l'incidenza di patologie croniche quali diabete tipo 2, osteoporosi, ipertensione arteriosa, cardiopatie e Parkinson.
In questo scenario, la non aderenza alle prescrizioni mediche da parte dei pazienti non solo compromette l'efficacia delle cure, ma produce anche un inutile e destabilizzante aggravio della spesa farmaceutica a carico del Servizio Sanitario Nazionale.
Già oggi, com'è stato confermato dai manager di due ASL di Milano e Pavia, il 30% degli assistiti, corrispondente ai pazienti cronici, assorbe circa l’80% delle risorse disponibili.
 
In secondo luogo, intervenire sull'aderenza ai trattamenti da parte dei malati con patologie croniche significa attuare concretamente il nuovo modello di assistenza sanitaria sul territorio incentrato sul paziente, poiché agevolerebbe i medici di famiglia e gli infermieri nel fornire agli assistiti quella continuità di ascolto e di assistenza che viene affidata loro dalla riforma dei LEA (livelli essenziali di assistenza).
Per raggiungere i risultati sperati, tuttavia, è necessario rimuovere le possibili cause che portano il malato cronico a non seguire correttamente la terapia. Per le associazioni di pazienti con affezioni croniche si avverte la mancanza di una figura professionale autorevole e accessibile che “educhi” a gestire la malattia, a usare correttamente eventuali dispositivi medicali e ad aderire con continuità ai trattamenti.
 
I servizi di Health Management si inseriscono nel dibattito come una soluzione concreta e applicabile in tempi brevi. Infatti, questi servizi, gestiti da personale infermieristico qualificato, hanno dimostrato a livello internazionale di poter affiancare utilmente i medici e il loro staff nelle attività di educazione e motivazione dei pazienti in tutte quelle patologie in cui una
 
 
diagnosi precoce e una rigorosa compliance alle terapie sono determinanti per l’efficacia del trattamento.
 
In EuropaInnovex ha attivato un programma relativo al diabete di tipo 2 finalizzato a migliorare la gestione dei pazienti e massimizzare l’efficienza delle attività dei medici. Il risultato è stato un incremento della compliance nel trattamento del diabete dal 69% al 91% (+22%).
Negli ultimi anni, inoltre, i progetti portati a termine da Innovex nel campo dei servizi di Health Management hanno ottenuto risultati vincenti: +30% nella diagnosi dell’osteoporosi, -25% nei casi di crisi respiratoria acuta, l’indice di soddisfazione dei medici attestato all’89% e quello dei pazienti al 92%.
 
L’implementazione dei servizi di Health Management può apportare molti vantaggi, tra cui la possibilità di individuare patologie sotto diagnosticate” dichiara Leonardo Zanardi, Amministratore Delegato di Innovex. “E’ ovvio che l'attuazione di questi servizi richiede una stretta collaborazione con le autorità sanitarie nazionali. Nel Regno Unito, ad esempio, abbiamo avviato diversi programmi di supporto ai pazienti direttamente con il servizio sanitario britannico, tra cui uno sulla sclerosi multipla.”
 
Crediamo fortemente nel valore aggiunto di questa tipologia di servizi e siamo convinti che in Italia si possano raggiungere risultati analoghi a quelli ottenuti in altri Paesi” conclude Leonardo Zanardi.
 
 
Innovex si occupa di affiancare strategicamente le aziende farmaceutiche, supportandole nelle fasi di accesso e commercializzazione dei farmaci e nel settore della ricerca, selezione e somministrazione di personale qualificato. Società del Gruppo Quintiles Transnational, multinazionale nata nel 1982 e presente in oltre 50 Paesi con più di 23.000 dipendenti, Innovex ha stretto importanti accordi di co-promotion con numerose aziende farmaceutiche e biotecnologiche e di vacancy management nell’area dell’informazione scientifica del farmaco. L’Azienda, inoltre, è in grado di realizzare soluzioni di Health Management in sinergia con le strutture del Sistema Sanitario Nazionale e per conto di aziende farmaceutiche.
 
 
 
 
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl