Tutte le novità dei nuovi incentivi statali per bici e scooter

21/set/2009 15.19.13 Blog Network Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

biciclette

Al via il 25 settembre i nuovi incentivi statali per l’acquisto di veicoli a basso impatto ambientale come ciclomotori, motocicli, tricicli, quadricicli, biciclette, incluse quelle a pedalata assistita e veicoli assimilati. Dopo il successo della campagna di primavera, quando in poco più di tre settimane il pacchetto incentivi terminò lasciando buona parte dei potenziali acquirenti a ‘bocca asciutta’, il Ministero dell’Ambiente  ha stanziato un nuovo fondo. A dare l’annuncio è stato il ministro Stefania Prestigiacomo nel suo discorso di inaugurazione di Eicma 2009, il salone delle due ruote.

Il nuovo finanziamento ammonta a 14 milioni di euro così ripartiti: 7,7 milioni di euro per le bici, 5,1 milioni per i motorini ecologici e 1,7 milioni per sanare gli ordini rimasti in sospeso quest’anno e risarcire le richieste inevase.  Il Ministro ha anche rivelato la presenza di incentivi per le piste ciclabili con “stanziamenti che permetteranno di costruire 110 chilometri di piste ciclabili nelle grandi metropoli italiane e 90 chilometri nei piccoli comuni. Bisogna potenziare le infrastrutture – ha infine concluso la Prestigiacomo - per rendere più sicuro andare in bici”, il tutto in un’ottica di sostegno dell’utilizzo della bicicletta negli spostamenti urbani a scapito dell’auto privata.

Il ministero ha anche messo online un sito ad hoc www.incentivibiciclette.minambiente.it con tutte le informazioni sul nuovo stanziamento e su come accedere agli sconti previsti. Il portale si rivolge esclusivamente al pubblico fornendo anche l’elenco di tutti i rivenditori italiani che aderiscono all’iniziativa. I modelli di bicicletta a cui si applicano gli incentivi sono oltre 13.500 ed i negozi dove è possibile acquistare tramite incentivo più di 5mila. A differenza della scorsa campagna, pur mantenendo lo sconto al 30%, il massimale sarà ridotto a 200 euro (contro i 700 di primavera). Questo significa che sopra i 600 euro si otterrà uno sconto percentuale minore ma che un maggior numero di persone riuscirà ad usufruire degli sconti.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl