MASTER PER DOPPIATORI, DIALOGHISTI E ADATTATORI CINE-TELEVISIVI

13/ott/2009 10.22.04 SSML Gregorio VII Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Con il patroinio dell'ANICA
(Assocuùiazione Nazionale Industrie Cinematografiche Audiovisive e Multimediali)

Obiettivi e finalità
Il doppiaggio è un processo mediante il quale all’interno dei prodotti audiovisivi (film, telefilm, cartoni animati, video musicali, spot pubblicitari, documentari, etc.) viene sostituita la voce originale dell’attore, o dei vari personaggi, con quella di un doppiatore. Da ciò nasce l’esigenza di formare Doppiatori, dialoghisti e adattatori cine-televisivi in grado di poter svolgere questo compito, con competenza professionale e abilità tecnica, che siano preparati adeguatamente per un corretto inserimento nel mondo del lavoro.
Il Master per Doppiatori, dialoghisti e adattatori cine-televisivi ha quindi lo scopo di fornire una conoscenza approfondita ed una formazione avanzata sulle tecniche e sulle procedure utili per la traduzione, l’adattamento e il doppiaggio, da impiegare nelle realizzazioni di opere cinematografiche, televisive e audiovisive.
Il Master si rivolge a doppiatori, traduttori, attori cinematografici, teatrali o televisivi che aspirino a consolidare competenze già acquisite, o a neofiti che desiderino apprendere la gestione delle moderne tecniche di controllo e delle procedure logistiche adottate dall’edizione al doppiaggio.
Il Master consiste in un vero e proprio laboratorio di studio durante il quale si affrontano materie fondamentali, dalle tecniche traduttive, all'uso della voce, alla capacità di sincronizzazione, al fine di conseguire le professionalità utilizzate da tutti i doppiatori del settore.
Il Master, contestualmente, contribuirà alla formazione di quelle indispensabili figure professionali che operano nel settore della produzione cine-televisiva, con lo scopo finale di coniugare le conoscenze tecniche con quelle artistiche.


Opportunità di inserimento lavorativo

Le statistiche, allo stato attuale, fanno emergere dati estremamente confortanti sulle opportunità di lavoro create dai Corsi di Alta Formazione e organizzati dalla SSML Gregorio VII di Roma. La Scuola Superiore per Mediatori Linguistici Gregorio VII, molto apprezzata dalle aziende, viene regolarmente contattata per ricerche di personale altamente qualificato. Oltre l'80% degli allievi dalla SSML Gregorio VII si inserisce nel mondo produttivo, anche grazie agli stage in aziende leader di mercato e partner abituali.

Destinatari

Il Master per Doppiatori, dialoghisti e adattatori cine-televisivi è  riservato a coloro i quali abbiano una laurea almeno di I livello conseguita in un paese comunitario o titolo di studio equipollente o in possesso del diploma di scuola media superiore, con una conoscenza avanzata della lingua inglese. L'attestato di raggiunta professionalità è il titolo rilasciato a quanti sostengano con profitto la prova di fine corso. Per l'ammissione al corso il candidato deve sostenere un test di ingresso, che consiste in una traduzione da e verso la lingua inglese; il test è individuale e si effettua tutti giorni dalle 10:00 alle 14:00, dal lunedì al venerdì, fissando un appuntamento chiamando il numero 06-3245039 o inviando una e-mail all'indirizzo di posta elettronica: info@gregoriosettimo.eu. Il Corso prevede due incontri settimanali, dal 24 ottobre 2009 al 30 maggio 2010, con lezioni frontali il sabato, dalle ore 9.30 alle ore 18.30 e la domenica, dalle ore 9.00 alle ore 13.00, secondo il seguente calendario: 24 e 25 ottobre 2009; 7 e 8 novembre 2009; 14, 15, 21, 22, 28 e 29 novembre 2009; 5, 6, 12, 13, 19 e 20 dicembre 2009; 9, 10, 16, 17, 23, 24, 30 e 31 gennaio 2010; 13, 14,  20, 21, 27 e 28 febbraio 2010; 6, 7, 13, 14, 20, 21, 27 e 28 marzo 2010; 10, 11, 17 e 18 aprile 2010; 8, 9, 15, 16, 22, 23, 29 e 30 maggio 2010.

Offerta didattica del programma

Il programma è stato ideato e realizzato attraverso la stretta collaborazione tra la Scuola Superiore per Mediatori Linguistici Gregorio VII e alcuni importanti partner operanti nel mondo del settore cinematografico e audiovisivo.

Metodologia del Master e offerta didattica

Il Master per Doppiatori, dialoghisti e adattatori cine-televisivi è di durata annuale, e prevede la trattazione delle seguenti materie:


  1. Adattamento e Sincronismo Labiale;
  2. Armonizzazione ed Orchestrazione Vocale;
  3. Diritto del Lavoro;
  4. Dizione;
  5. Tecniche di Recitazione;
  6. Traduzione di sceneggiature varie;
  7. Esercitazioni nel Laboratorio Multimediale;
  8. Esercitazioni per l'elaborazione di Sottotitoli;
  9. Espressione Corpo e Voce;
  10. Il Cinema di Genere in Italia;
  11. Laboratorio e workshop linguistico (inglese);
  12. Scrittura Creativa;
  13. Storia del Cinema Italiano;
  14. Storia del Doppiaggio;
  15. Tecniche Avanzate di Adattamento;
  16. Tecniche di Doppiaggio Avanzato;
  17. Tecniche di Doppiaggio;
  18. Tecniche di Trascrizione.

 

1) ADATTAMENTO E SINCRONISMO LABIALE
Il dialoghista, chiamato anche adattatore dei dialoghi, è la figura professionale che, all'interno del doppiaggio, cura l'adattamento nella propria lingua di opere audiovisive e cinematografiche. L’adattamento consiste nel rendere i dialoghi comprensibili, fluidi, con il giusto ritmo e le necessarie pause, rispettando sia il significato letterale delle battute originali, sia la necessità di rendere il film comprensibile a persone di differenti culture. Il processo di sincronizzazione labiale è un procedimento fondamentale nell’opera di doppiaggio cinematografico. Esso si basa sui concetti fondamentali di fonema e di fonema visuale, o “visema”. Il fonema è la più piccola parte della struttura della grammatica di una lingua, quindi di fatto il suono che si sente quando si parla. Il visema rappresenta la posizione delle labbra che è necessario assumere per emettere un particolare suono. Questi due concetti sono alla base della metodologia del lip synch, che può essere considerata la tecnica principe nel doppiaggio di film di animazione.

2) ARMONIZZAZIONE ED ORCHESTRAZIONE VOCALE
Il modulo permetterà di apprendere un metodo per incrementare le risorse autogene ed incrementare il benessere emotivo e fisico attraverso l'utilizzo del suono della propria voce, utile alla traduzione e all’adattamento di testi teatrali e musicali.
3) DIRITTO DEL LAVORO
Il diritto del lavoro si occupa di disciplinare tutte le materie attinenti al rapporto di lavoro inteso in senso ampio, spaziando dalla regolamentazione delle relazioni tra datore di lavoro e lavoratore, a quella delle relazioni sindacali (oggetto propriamente del diritto sindacale) a quella attinente alle assicurazioni sociali e previdenziali (di cui si occupa il diritto della previdenza e della sicurezza sociale).
4) DIZIONE
La dizione è il modo in cui vengono pronunciate le parole, nel modo più corretto possibile. Riveste una notevole importanza in campi come la recitazione (attori), il doppiaggio (doppiatori), la declamazione in pubblico (uomini politici) o, ad esempio, nel giornalismo radio-televisivo.
5) RECITAZIONE
La recitazione è l’arte del recitare. In questo caso, il doppiaggio di una pellicola cinematografica, ne può addirittura incrementare il livello artistico – qualitativo. I doppiatori, prima di essere tali, sono veri e propri attori in grado di recitare le parti tradotte e poi adattate. Questo modulo avvicina l’allievo alle tecniche basilari della recitazione: tecniche di rilassamento e tecniche di concentrazione.
6) TRADUZIONE
La traduzione è un'attività che comprende l'interpretazione del significato di un testo di origine e la successiva produzione di un nuovo testo, equivalente a quello di origine, ma tradotto appunto in un'altra lingua, detta lingua di destinazione o di arrivo. Il termine "traduzione" indica tuttavia non solo l'atto del tradurre, ma anche il testo tradotto, risultante da questa attività.
7) ESERCITAZIONI NEL LABORATORIO MULTIMEDIALE
Le esercitazioni nel laboratorio multimediale sono le ore di pratica ed di esercizi da svolgersi in laboratorio, dopo aver appreso le tecniche di doppiaggio vere e proprie in aula, durante le lezioni frontali.
8) ESERCITAZIONI PER L'ELABORAZIONE DI SOTTOTITOLI
L’elaborazione di sottotitoli è un'operazione poco conosciuta in Italia, ma molto diffusa in quei Paesi dove è consuetudine per il pubblico avere accesso ai film in lingua originale con sottotitoli nella propria lingua. In questi Paesi le persone sviluppano una particolare abitudine a leggere le parole che compaiono in basso sullo schermo e a metterle contemporaneamente in relazione con i messaggi sonori provenienti dalle battute in lingua originale pronunciate dagli attori. Il modulo provvederà a formare i partecipanti anche in questa tecnica praticamente sconosciuta in Italia.
9) ESPRESSIONE CORPO E VOCE
Generalmente ognuno di noi è strettamente legato alla conoscenza di movimenti caratteristici delle diverse specialità sportive e artistiche e vincolato a stereotipi assimilati nel corso del tempo. La pratica dell'espressione corporea offre la possibilità di aprire la porta ad altri modi di sentire e di intendere il movimento, per arrivare ad una conoscenza del corpo e della voce, recuperando l’espressione più viva e consapevole della propria realtà fisica e razionale. 

10) IL CINEMA DI GENERE IN ITALIA
Per cinema di genere si intende un certo tipo di cinematografia, molto in voga tra gli anni settanta e gli anni ottanta in Italia, caratterizzata da budget ridotti e produzioni non troppo curate, ma che raccoglieva l’approvazione del pubblico che affollava le sale cinematografiche. La critica ha sempre snobbato questo tipo di film, ma negli ultimi anni il “genere” è stato rivalutato e molti film sono diventati dei veri e propri “cult”. Tra questi generi, abbiamo il poliziesco, l’erotico, l’horror e il western.
11) LINGUA INGLESE E TRADUZIONE
La conoscenza della lingua inglese per gli alunni sarà approfondita e perfezionata, facendo in modo che la lingua diventi uno strumento utile per il lavoro dei futuri doppiatori, dialogisti, adattatori e operatori professionali nei diversi ambienti dello spettacolo e in particolare di quello degli audiovisivi.
12) SCRITTURA CREATIVA IN ITALIANO
Per scrittura creativa (creative writing) si intende una qualsiasi forma scritta, sia fiction sia non-fiction, che esula dai confini della normale scrittura professionale, giornalistica, accademica, tecnica o altre forme di letteratura. Le opere che rientrano in questa categoria comprendono la maggior parte di romanzi e poemi, così come molti racconti e poesie. La scrittura creativa trova la sua massima espressione nello scrivere per lo schermo, trovando nella fase di sviluppo per la sceneggiatura e la drammaturgia, il momento maggiormente rappresentativo.
13) STORIA DEL CINEMA ITALIANO
Il modulo intende ripercorrere le origini e lo sviluppo del cinema in Italia, dall’incubazione nel contesto storico del cinema italiano degli anni '30, fino al pieno inquadramento nel clima politico, morale, culturale e artistico del secondo dopoguerra e fino ad oggi. Oggetto del corso sono i modi di produzione e ricezione; la pluralità delle ideologie, delle poetiche e degli stili; le contaminazioni con gli altri paesi; le forme del rinnovamento estetico; lo studio dei generi.
14) STORIA DEL DOPPIAGGIO
Il modulo vuole ripercorrere la storia del doppiaggio italiano, offrendo il giusto tributo a grandissimi interpreti che hanno contribuito a rendere magnifiche, se non migliorarle, celeberrime pellicole cinematografiche. Fu negli anni 30 che il doppiaggio si rese quasi obbligatorio e, fin da subito, espresse grandi talenti, i quali diedero voce a tutti i più importanti divi di Hollywood, fino ai giorni nostri.
15) TECNICHE AVANZATE DI ADATTAMENTO
In questo modulo vengono approfondite le tecniche e le metodologie apprese nel modulo base che deve affrontare il dialoghista, per la cura e l'adattamento nella propria lingua di opere audiovisive e cinematografiche.
16) TECNICHE DI DOPPIAGGIO
Dopo le fasi iniziali di traduzione e adattamento dei dialoghi, si procede a sezionare il film, che perviene allo studio di doppiaggio dotato sia del mix in lingua originale, sia della colonna sonora priva delle voci originali, cosiddetta colonna internazionale o colonna M/E (musica, effetti sonori) nelle singole scene da doppiare (anelli).
17) TECNICHE DI DOPPIAGGIO AVANZATO
In questo modulo, in laboratorio, vengono studiate e analizzate ulteriori tecniche più approfondite del doppiaggio.

 

18) TRASCRIZIONE
Il modulo illustrerà i principi e le metodologie della trascrizione.

Il programma del master sarà inoltre arricchito da un laboratorio di scrittura coadiuvato da un tutor e da attività seminariali finalizzate alla preparazione della tesi conclusiva nonché alla realizzazione completa di un filmato. Sono garantiti incontri con specialisti dell'industria cinematografica e, in particolare, con testimonial d’eccezione, attori, doppiatori, adattatori-dialoghisti e sceneggiatori. Le lezioni frontali del Corso saranno integrate con seminari tematici, EPG (esperienze pratiche guidate), moduli in auto-apprendimento, stage e tirocinio presso strutture private, per un monte ore complessivo di 700 (300 frontali, 300 moduli in auto-apprendimento, 100 di stage). Sono, inoltre, in corso di definizione accordi per lo svolgimento di stage presso ulteriori strutture istituzionali. Completeranno il percorso formativo conferenze di rappresentanti di organismi cine-televisivi. Il conseguimento del titolo finale è subordinato alla partecipazione al 70% delle lezioni e al superamento di una prova finale, che consisterà nel produrre una sceneggiatura tradotta e adattata.

Docenti

Docenti madrelingua accreditati dalla SSML Gregorio VII, interpreti e traduttori professionisti, esperti del settore.

Direzione didattica

Prof.ssa Cinzia Pierantonelli

Quota di partecipazione

Tassa di pre-iscrizione: € 200,00 (propedeutica all'esame di ammissione)
Tassa di iscrizione: € 200,00
N. 10 rate mensili da € 500,00

Modalità di iscrizione

La domanda di ammissione, con allegati dichiarazione ex art. 76DPR 445/2000, curriculum vitae, titolo di studio conseguito, copia di un documento di identità e copia del versamento della tassa di pre-iscrizione di € 200,00, dovrà pervenire entro e non oltre il 16 ottobre 2009 alla Scuola Superiore per Mediatori Linguistici – Via Pasquale Stanislao Mancini, 2 - 00196 Roma. Il versamento non sarà rimborsabile per alcun motivo, salvo nel caso in cui il Corso non venga attivato.

Informazioni

Segreteria SSLM Gregorio VII - Scuola Superiore per Mediatori Linguistici

Infoline: (+39) 06.3245039
e-mail: info@gregoriosettimo.eu

Sede del Master

SSLM Gregorio VII - Scuola Superiore per Mediatori Linguistici
Via Pasquale Stanislao Mancini, 2 – 00196 Roma (a 300  mt. dalla fermata Metro linea A, Flaminio – Piazza del Popolo).

Coordinazione:

Prof.ssa Cinzia Pierantonelli




--
Valerio Cirillo

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl