On line la ricerca “La cosmesi professionale secondo i Centri Estetici”

15/ott/2009 14.23.51 Federica Cortese Key-Stone Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

Pubblicato online un abstract della ricerca condotta da Key-Stone per conto di UNIPRO per esaminare la situazione attuale e le tendenze percepite nel mondo dei centri estetici.
 
La ricerca è stata realizzata da Key-Stone (www.key-stone.it) società di ricerche e consulenza di marketing con una forte specializzazione in area salute e bellezza, analizzando il mercato e intervistando un campione rappresentativo di più di 600 centri estetici in Italia.
 
Ecco alcuni dati chiave.
 
Centri Estetici in Italia: circa 18.000
Metodologia della ricerca: campione 608 pv. Livello di confidenza 95%, errore massimo ±3%
Numero cabine: due terzi dei centri estetici hanno più di 4 cabine, con una media generale di 5,2 ciascuno
Numero addetti: 2,3 addetti per istituto
Ubicazione struttura: oltre il 55% degli esercizi risulta posto “fronte strada”, il 38% in appartamenti “piano condominio” e circa un 6% in altri ambiti (centri commerciali, alberghi, palestre, ecc.)
Utilizzo della tecnologia informatica: il 29% ha sito internet o usa posta elettronica a scopo professionale o software per la gestione del centro
Numero clienti: circa 46 clienti alla settimana, di cui il 15% uomini
Trattamenti effettuati: in media 40 alla settimana, di cui il 12% a uomini. I trattamenti corpo quelli con maggior frequenza (20) seguiti da quelli per il viso (9)
Dettaglio trattamenti: quasi tutti (>90%) effettuano pulizia del viso, trattamenti specifici viso o corpo, massaggi, depilazioni, cura mani e piedi. Il 78% possiede lampade UVA, il 55% offre ricostruzione delle unghie
Utilizzo delle apparecchiature: in crescita. Sono utilizzate per un trattamento corpo su tre e per il 22% di quelli viso e il 58% dei centri effettua depilazione con l’ausilio di tecnologia. Le apparecchiature sono la voce con più risposte (10%) alla domanda sugli investimenti previsti per i prossimi 2 anni
Rivendita di prodotti: incidenza media sui ricavi del 14,6%
Area umida: presente nel 30% dei centri, di cui 13% sauna e12% bagno turco
Collaborazione con medici: per il 16% degli intervistati; maggior presenza nel Sud e negli esercizi più grandi
Andamento del business: viene percepito un calo dell’attività corrente (–12%). Il 15% degli istituti dichiara un aumento, il 57% stazionario e il 28% diminuzione
Andamento dei trattamenti: in aumento pulizia viso (+3,8%) e ricostruzione unghie (+3,6%); in calo lampade abbronzanti (-19%) e i trattamenti specifici corpo (-6,7%) e viso (-4%)
Tendenze: è alta la fiducia rispetto allo sviluppo futuro: il 27% prevedono un aumento del business entro l’anno, contro l’11% che dichiara una possibile recessione. Sono i centri più grandi e coloro che dispongono di tecnologie aggiornate per la gestione e la comunicazione a essere più ottimisti
 
Per visualizzare l’estratto della ricerca invitiamo ad andare su http://www.key-stone.it/research.php#abstracts.
La ricerca ha riscosso l’interesse di operatori del settore a molteplici livelli, suscitando richieste di approfondimenti tematici, che verranno sviluppati a breve.
 
 
Per ulteriori informazioni rivolgersi a:
KEY-STONE S.r.l.
Via Severino Doppi, 20 bis - 10095 Grugliasco (TO)
Tel. 011 311 94 30 - Fax 011 311 86 69
key-stone@key-stone.it
 
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl