Piccoli imprenditori e assicurati, le nuove banche. Di Nicolò Morachiello

Un proverbio che non si può più adattare al sistema giudiziario italiano.

22/ott/2009 20.01.39 IP Report Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Strangolati dalla lentezza del sistema giudiziario, che di fatto avvantaggia i grandi debitori, piccoli imprenditori e privati in attesa di indennizzo dalle assicurazioni, 

sono diventati le "nuove banche".

 

«Finché la barca va lasciala andare». Un proverbio che non si può più adattare al sistema giudiziario italiano. Chi per sentito dire, chi per esperienza diretta, molti avranno sentito parlare della lentezza della giustizia italiana.

La realtà, purtroppo, è che una sentenza di primo grado non si fa attendere meno di cinque–dieci anni. Senza considerare gli altri gradi di giudizio. Non c’è tribunale, nel nostro Paese, che sia in condizione di esprimersi in tempi più ragionevoli di questi (forse Trieste, ma il dato è da verificare con compiutezza).

La macchina giudiziaria sembra sul punto di sfasciarsi. Da ogni parte d’Italia gli uffici giudiziari lamentano carenze di personale e di fondi, mentre la "litigiosità", nel nostro Paese aumenta (nell’ultimo trentennio, il numero delle cause è circa quintuplicato). Il guaio è che, nonostante il dibattito sia sempre aperto, non si riescono ad applicare misure adeguate a risolvere la situazione.

 

continua su Idea Padova

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl