Storie: Babbo Natale, la Befana, i regali di natale e il vero significato del dono.

Per i bambini il portatore universale di doni per antonomasia è Babbo Natale.

20/nov/2009 10.26.19 gedam Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Per i bambini il portatore universale di doni per antonomasia é Babbo Natale.
Ma c'è da chiedersi da dove arriva la sua storia?

Il primo a portate i regali di natale è stato San Nicola. Amato e venerato un po’ in tutta Europa, specie in Belgio e in Olanda veniva ricordato il 6 Dicembre in groppa ad un asinello bianco oppure a cavallo. Andava nelle case portando doni ai bimbi buoni. Secondo certe tradizioni lo accompagnava lo gnomo Peter il Nero, che puniva i bambini cattivi.
Quando gruppi di immigrati olandesi si spostarono in America fondando Nuova Amsterdam, divenuta in seguito New York, portarono con loro anche le tradizioni, tra cui San Nicola che nella loro lingua si chiamava Sinter Klass.

Il personaggio piacque anche ai coloni inglesi che trasformarono il nome in Santa Claus.
Le sembianze attuali di Santa Claus sono derivate dalla pubblicazione della poesia The Night Before Christmas sul giornale Sentinel della città di Troy, New York, il 23 dicembre 1823. L’autore del racconto è ritenuto Clement Clarke Moore. Santa Claus viene descritto come un signore grassottello che porta con sé otto renne ricordate con i nomi di Kasher, Dancer, Prancer, Vixen Comet, Cupid, Dander e Blitzen. Fu aggiunta in seguito Rudolph.


E' diventato più facile per i genitori affidare la lista dei regali di natale desiderati dai propri figli all'affaccendato omone dalla barba bianca. in questo modo i doni che giungevano realmente erano frutto della bontà del signore di rosso vestito e per tutto ciò che non poteva essere concesso dai genitori si potevano cambiare le idee regalo con qualcosa di meno classico.
Però quante i bambini attendono ancora ansiosi alla fine delle vacanze di Natale, l'arrivo dell'epifania, che con la brutta e malconcia befana, porta gli ultimi regali del periodo natalizio.
Per tradizione la Befana, si presenta come povera e “con le scarpe tutte rotte”... ma questo non basta a fermare i bambini dalla fremente attesa della mattina del 6 gennaio. Ma alla fine è nella magica notte di natale che grandi e piccini danno sfogo a tutte le loro idee per cercare di fare regali speciali, unici e apprezzati, ma quanto meno cercando di avvicinarsi alle aspettative della persona. Spesso anche durante la cena della vigilia comincia lo scambio dei regali, la tradizione diventata l'abitudine di una famiglia ad festeggiare la nascita del redentore in modo diverso.


I regali in ogni caso non devono soltanto risultare un momento consumistico, si può essere e rendere felici anche spendendo pochissimi soldi. Tra le idee regalo più particolari ci sono i pensieri realizzati con le proprie mani come ad esempio i regali personalizzati. Per chi si intende di computer una simpatica idea a poco costo può essere quella di realizzare un foto regalo con le foto più belle.

Lo Staff di FotoRegali.com

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl