Ambientalisti in cucina

Ambientalisti in cucina Quando si parla di cucina, ricette a base di pesce e verdure sono i primi alimenti consigliati per far star meglio il nostro organismo.

12/ott/2010 22.27.10 Sara Borsari Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Quando si parla di cucina, ricette a base di pesce e verdure sono i primi alimenti consigliati per far star meglio il nostro organismo. Ma se invece volessimo far star bene l’ambiente? I consigli per ridurre l’impatto ambientale in cucina sono numerosi e neanche troppo difficili da seguire. In primo luogo utilizzare coperchi, bere (preferibilmente) acqua del rubinetto ed evitare gli sprechi: gli avanzi della preparazione possono essere la base di un nuovo piatto o comunque, se congelati, possono essere riutilizzati per altre ricette, limitando anche la produzione di rifiuti.

Anche con le eco-ricette in cucina si può contribuire al rispetto dell’ambiente. In primo luogo queste consigliano di ridurre o eliminare il consumo di carne, magari sostituendola con riso, legumi o pasta integrale. Inoltre, sarebbe preferibile consumare i prodotti crudi: in primo luogo per mantenere il loro apporto nutritivo e poi per risparmiare in bolletta e sul consumo di energia. Anche la sostituzione di alimenti raffinati con quelli grezzi, come ad esempio si può fare con lo zucchero o i cereali, sarebbe un’ottima mossa a favore dell’ambiente.

In ogni caso, qualunque cosa si intenda cucinare, sarebbe buona norma prediligere ricette la cui preparazione sia semplice e richieda pochi e brevi passaggi. Se poi si ha in mente di affrontare una ricetta elaborata, allora sarebbe il caso di prepararne una razione doppia in modo da risparmiare energia (evitando di cuocere il pasto due volte) e fatica, congelando tutto quello che avanza dal pranzo per un altro giorno. 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl