Varietà ed equilibrio in tavola

05/nov/2011 21.18.02 Sara Borsari Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Offerta ai bambini frequentanti le classi elementari e medie, la ristorazione scolastica è soggetta a delle precise linee guida emanate dal Ministero della Salute allo scopo di facilitare, sin dall'infanzia, l'adozione di corrette pratiche di educazione alimentare. Queste prevedono che l'alimentazione offerta ai bambini sia equilibrata e corretta ma anche piacevole al palato: ecco quindi che uno dei precetti fondamentali è che l'alimentazione sia quanto più varia possibile, allo scopo di fornire tutti i nutrienti necessari , e che vi sia una rotazione nei piatti proposti, i quali debbono essere preparati con ingredienti di stagione. Importante è poi che gli addetti alla mensa siano formati adeguatamente circa le porzioni da distribuire ai più piccoli e che a metà mattino e a metà pomeriggio i bambini consumino una merenda.

Parlando di ristorazione, è importante fare una distinzione tra le mense che internalizzano il loro servizio e quelle che, invece, preferiscono affidarsi a un catering per la preparazione dei piatti da distribuire. In effetti è possibile affermare che, al giorno d'oggi, sono moltissime le società, come le comunità e le compagnie di trasporto ferroviario o marittimo, che decidono di affidarsi a questo tipo di realtà che consiste nella somministrazione di piatti in un luogo diverso da quello in cui vengono prodotti. Anche per queste realtà è auspicabile che ci sia un codice di condotta che rispetti le linee guida di varietà e equilibrio.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl