Regione Campania: Una legge a tutela della dieta Mediterranea

15/mar/2012 16.19.15 stefanobrosca Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
La dieta mediterranea - dopo che l’Unesco ne ha riconosciuto
l’importanza, definendola patrimonio culturale dell’umanità - verrà
difesa da una legge approvata dal Consiglio Regionale della Campania.
La legge, unica nel suo genere, disciplinerà la promozione e la tutela
dei prodotti made in Campania e verrà inserita nel quadro della
salvaguardia del territorio e delle sue tradizioni - sia dal punto di
vista interno, con una maggiore attenzione rivolta alle produzioni
locali, che esterno, sfruttando l’enorme valore culturale della cucina
mediterranea come attrattiva turistica redditizia.

La dieta mediterranea è un concetto astratto; con esso si intende la
tendenza al consumo bilanciato di proteine, zuccheri, grassi e fibre
che si riscontra nella tipica alimentazione delle popolazioni che si
affacciano sul mediterraneo. Questo regime alimentare comprende,
quindi, tradizioni alimentari piuttosto diverse fra loro: dalla
balcanica all’iberica, passando per le cucine nord africane e medio
orientali. Questo poi senza voler entrare nello specifico delle cucine
nazionali che variano moltissimo di regione in regione, anche a causa
di differenze climatico-paesaggistiche enormi. Basti pensare alla
cucina tipica delle zone alpine italiane, ricca di grassi, e
paragonarla alle tradizioni alimentari del Sud, dove si consuma
maggiormente pesce e verdure. Anche all’interno delle stesse regioni
però sussistono consuetudini diverse: la cucina tipica irpina, per
esempio, ha ben poco a che fare con la tradizione gastronomica
napoletana.

Rimanere fedeli alla dieta mediterranea è un concetto piuttosto vago,
l’intento dell’Unesco era probabilmente diffondere l’idea di
un’alimentazione equilibrata, prendendo come riferimento le abitudini
delle popolazioni mediterranee. La globalizzazione dei costumi
influisce sulle abitudini alimentari - un fenomeno ampiamente
dibattuto nel corso degli ultimi anni e che potrebbe avere come
conseguenza la scomparsa di tradizioni enogastronomiche di grande
valore culturale - quindi la Regione Campania fa benissimo a difendere
legislativamente le proprie culture alimentari.

La tutela della tradizione culinaria non ci deve però limitare nella
sperimentazione in cucina: ingredienti che, per consuetudine,
releghiamo alla prima colazione o al massimo ad un dolce - come il
latte e lo Yogurt - possono avere nuove e fantasiose “modalità d’uso”.
Per qualche simpatico suggerimento, scaricate dalla pagina Facebook di
Yma il ricettario completo delle ricette a base di latte.


blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl