Per un Natale sostenibile! Pranzi e regali nel rispetto dell’ambiente…tutti i consigli su Say Cheers!

23/dic/2009 16.04.22 moca_interactive Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Cosa cucino per la Vigilia, cosa regalo a parenti e amici?
Cene e regali sono da sempre il grande dilemma delle feste natalizie. Ed è proprio in questo periodo che iniziano i rituali dei pacchetti e degli inviti a casa per banchettare in compagnia.
Perché quest’anno non trovare delle idee per un regalo di Natale stando attenti all’ambiente e riducendo gli sprechi?

Festeggiare il Natale non deve essere sinonimo di un consumo sregolato: basti pensare che il 40% del cibo acquistato non viene consumato e finisce nella spazzatura! Ed è davvero tanto in termini economici, ecologici e di gestione delle proprie dispense.
Quante volte dopo l’antipasto e il primo non si tocca più nulla? Si compra troppo e poi si butta. Nel nostro Paese arrivano in discarica sei milioni di tonnellate di cibo.

Prova a seguire le eco-dritte del blog “Erica: naturalmente eco-logica” per preparare un gustoso pranzo di Natale senza sprechi.

Se da una parte può sembrare ovvio l’invito a “comprate di meno” pensando che accogliere i propri ospiti non vuol dire fare un pranzo da sei portate, meno scontata la scelta di proporre ai propri commensali piatti locali, privilegiando la frutta nostrana e acquistando il panettone più vicino al posto in cui si risiede.

I prodotti esotici e quelli fuori stagione arrivano dall’altro emisfero o dalle aree tropicali e dunque, a causa del lungo percorso dal luogo di produzione alle nostre tavole, sono indirettamente responsabili di una grande produzione di anidride carbonica.
Questi prodotti, nella loro stagione, sono anche quelli con i prezzi più bassi e con il gusto migliore.

Se, però, qualcosa avanza ugualmente, basta non buttare nulla, dare spazio alla propria creatività e cucinare con gli avanzi.
Esistono ricette con le bucce (biscotti con le bucce di mela, bucce di patata in pastella fritte, scorze di agrumi candite ecc), è possibile preparare la "crema di frutta avanzata"e rendere più appetibile una pasta e fagioli cucinata il giorno prima e riscaldata.

Per quanto riguarda i doni, si può essere ecologici a partire dal pacchetto. Una carta riciclata e una rivista usata risulteranno delle confezioni super-chic che lasceranno a bocca aperta il destinatario.
Che dire poi dei regali fai-da-te? Prova a fare una collana di puzzle per una cara amica o a decorare una vecchia cornice per la mamma. Scopri tutto su Say Cheers, il canale di DeAbyDay con tante idee per le feste!

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl