Maschere di Carnevale? Fai-da-te! Idee di cartapesta… per tutti i gusti.

Per cominciare si può scegliere tra le maschere di carnevale "a pieno volto" o "a mascherina".

05/feb/2010 10.39.56 deabyday Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Party mascherato a casa di amici? Sfilata in costume per le strade cittadine? Dopocena in stile veneziano? Festa della scuola? Qualunque sia l’occasione, si sa, a Carnevale travestirsi è d’obbligo. Perché non provare allora a costruire con le proprie mani - e con oggetti di uso quotidiano - una maschera di cartapesta, da decorare e personalizzare secondo i propri gusti?
Ecco alcune idee di carnevale di Say Cheers!, il canale di DeAbyDay dedicato a feste, occasioni ed eventi.

Per cominciare si può scegliere tra le maschere di carnevale “a pieno volto” o “a mascherina”.

Se si vuole creare un po’ di mistero e seduzione è meglio orientarsi sulla versione che copre tutto il viso, nello stile del tradizionale Carnevale di Venezia.
In questo caso è fondamentale l’uso di palloncini colorati che serviranno da supporto per la cartapesta. Il palloncino è anche un escamotage per costruire maschere di misure diverse: basta infatti cambiarne le dimensioni per ottenere risultati adatti a qualsiasi tipo di volto.
Realizzare la cartapesta è un’operazione molto semplice e non richiede particolari abilità manuali. Sono sufficienti vecchi giornali, un po’ d’acqua e colla vinilica. Una volta applicata basta farla asciugare e si può passare alla decorazione finale. Anche questo passaggio non necessita di grandi sforzi: con un po’ di immaginazione è possibile riutilizzare quanto si ha già in casa… con ottimi risultati.
La classica “mascherina” invece lascia il viso quasi interamente scoperto e quindi si adatta meglio a occasioni più “familiari”, come una serata tra amici o una festa scolastica.
In questo caso si può arricchire il travestimento giocando maggiormente sui colori e sull’acconciatura del capo, con parrucche o cappelli per esempio. In questa versione, la base per la cartapesta è il cartoncino. La decorazione è lasciata al gusto personale: carta colorata, tempera, brillantini… ma anche bottoni, petali di fiori e tutto quello che la fantasia vi suggerisce.

E per finire … dolci di carnevale: frittelle e chiacchiere per tutti!

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl