Fernando Gualtieri il percorso del cuore - pittore torna nella sua Viserbella (Rimini) e si appresta per lui un'estate di importanti lavori

17/mag/2010 14.29.41 Creattiva Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

 

Fernando Gualtieri il percorso del cuore

Il pittore torna nella sua Viserbella (Rimini) e si appresta per lui un’estate di importanti lavori e riconoscimenti

 

Fernando Gualtieri, il noto pittore de “Lo Splendore del Reale” è tornato nella sua casa di Viserbella per trascorrervi come sempre l’estate.

Ma prima della sua partenza da Parigi, il 1 maggio scorso Gualtieri ha incontrato nella sua galleria di Boulevard du Montparnasse, l’assessore alla cultura della cittĂ  di Longwy, ValĂ©rie Maurice, venuta a Parigi per parlare con l’artista del progetto “L’anno Gualtieri”, proposto dal Sindaco per il 2011.  

Longwy è al confine con il Belgio e il Lussemburgo, capitale europea dell’arte e sede della Corte di Giustizia Europea e  presenta un programma artistico intenso.

Per Fernando Gualtieri avere un posto d’onore con le sue opere nel museo municipale di questa città, dove suo padre, emigrato italiano, lavorava nelle miniere, è il più bell’omaggio per i suoi genitori.

Ma oltre a questo gradito incontro, ce n’è stato un altro, quello con Hassan Hamadè, uno dei principali dirigenti del C.S.A.  Comitato Superiore dell’Adiovisuel di Beirut, venuto dal Libano per un reportage sulle nuove pitture d’ispirazione orientale destinate al museo della CittĂ  di Rimini. Egli aveva scritto nel 1994 la sceneggiatura del film, diffuso su diverse emittenti televisive: “ Gualtieri, l’esploratore delle personalitĂ  luminose”.

Il reportage è visibile presso la “saletta rossa” al 1°  piano del Museo Pinacoteca Gualtieri di Talamello, aperto il 15 maggio scorso.

Inoltre, prima di trasferirsi a Viserbella, Gualtieri ha lasciato al Museo Ebraico di Bologna  – a pochi passi dalle due torri -  cinque quadri sulla vita quotidiana ebraica, e deve ancora finire due composizioni  nel suo atelier, sempre destinate al noto Museo che giĂ  tante opere del maestro accoglie al suo interno.

Le buone notizie per Gualtieri arrivano pertanto anche dal fronte bolognese: infatti Franco Bonilauri, direttore del Museo Ebraico, desidera dedicare a Gualtieri una mostra personale di 13 opere nella primavera 2011.

Così il futuro anno, il 2011, sarà ricco di emozioni e di scambi per il pittore in Italia e in Francia.

 

 

Creattiva

Tel 0541/709792 Fax 0541/708015

E-mail creattiva@creattiva.info

www.creattiva.info

 

 

 

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl