IL MUSEO - PINACOTECA GUALTIERI LO SPLENDORE DEL REALE, raccoglie ancora apprezzamenti positivi

IL MUSEO - PINACOTECA GUALTIERI LO SPLENDORE DEL REALE, raccoglie ancora apprezzamenti positivi Talamello - Provincia di Rimini MUSEO - PINACOTECA GUALTIERI LO SPLENDORE DEL REALE Nei giorni scorsi, una delegazione di funzionari dell'Istituto dei Beni Culturali della regione Emilia-Romagna e della Provincia di Rimini, ha effettuato una visita presso le realtà museali presenti nei territori dei comuni recentemente entrati a far parte del territorio della provincia di Rimini.

07/ott/2010 12.57.22 Creattiva Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Talamello – Provincia di Rimini

MUSEO – PINACOTECA GUALTIERI

LO SPLENDORE DEL REALE

 

 

Nei giorni scorsi, una delegazione di funzionari dell’Istituto dei Beni Culturali della regione Emilia-Romagna e della Provincia di Rimini, ha effettuato una visita presso le realtà museali presenti nei territori dei comuni recentemente entrati a far parte del territorio della provincia di Rimini.

Dopo aver visitato San Leo e Maiolo il gruppo, composto da Patrizia Tamassia del Servizio Musei dell’Istituto Beni Culturali Regione Emilia-Romagna, e Luca Vannoni e Annarita Biondi dell’ufficio Cultura della Provincia di Rimini,  è arrivato a Talamello, dove è stato accolto dal Sindaco Francesca Ugolini, da Adriano Menghi e dal responsabile del Museo Pinacoteca Gualtieri “Lo Splendore del Reale” Pierluigi Nucci.

Gli ospiti sono rimasti piacevolmente sorpresi per la particolare cura dell’allestimento del museo e meravigliati dalla ricchezza della collezione e prima ancora dalle tele, che ricordavano loro tratti della pittura fiamminga. Inoltre la delegazione ha colto la particolare poesia insita nelle tele di Fernando Gualtieri, che in Francia è chiamato il maestro del realismo poetico.

Dopo una breve introduzione alla storia della struttura che accoglie la collezione Gualtieri, edificio che nasce come chiesa per essere poi trasformato in teatro e dal 2002 in museo, la visita si è particolarmente soffermata nella sala principale dove sono accolte tele di grandi dimensioni che ripercorrono la vicenda artistica di Gualtieri dal 1956 ai giorni nostri. Da “Il gioco della morte” che rappresenta le difficoltà degli esordi del pittore alle tele che rappresentano i locali più prestigiosi di Francia dove si ritrovano notabili e dirigenti politici, ma anche il “Sogno dell’Ambra” omaggio a Talamello e al suo formaggio di fossa.

Anche la giornata particolarmente tersa ha contribuito a rendere ancora più suggestiva la visita, grazie a una luce magica che ha donato al museo un’atmosfera insolita.

La delegazione ha espresso il desiderio e la volontà di tornare a visitare in maniera più approfondita il museo di Talamello e in particolare Patrizia Tamassia, che ha avuto la possibilità di collaborare anche con il dott. Franco Bonilauri direttore del Museo Ebraico di Bologna, che ricordiamo ospita 13 opere di Fernando Gualtieri, si è detta impaziente di ammirare le opere che fanno parte della nuova donazione che il pittore ha fatta al museo della Città di Rimini, che hanno come tema soggetti orientali, così come sono dedicate alle suggestioni del sol levante le tele ospitate a Talamello: “Vaso Cinese”, Il Pescatore, Il Profeta e Luce d’oriente, che con il suo crepuscolo di un arancione intenso illumina tutto il museo.

Altro scopo della visita era quello di verificare la possibilità di inserire il museo di Talamello nella selezione del musei di qualità della Regione Emilia-Romagna.

Per i piccoli borghi come Talamello è spesso difficile, rispetto alle città, far giungere i visitatori nei loro musei, ed è necessario un lavoro costante di promozione per favorire la visita anche al di fuori dei periodi in cui si svolgono manifestazioni ed eventi.

Talamello è riconosciuta per la sua “Ambra” come l’ha definita Tonino Guerra (il noto formaggio di fossa) e in tanti arrivati nel borgo per assaggiarla sono poi rimasti positivamente stupiti nello scoprire il museo de “Lo Splendore del Reale”. Un museo come quello di Talamello è sicuramente un punto di prestigio per il paese e la strada che porta ad unire arte e gastronomia, richiede lavoro impegnativo ma che può portare risvolti positivi.

 

 

Il Museo-Pinacoteca Gualtieri “Lo splendore del reale”  

Museo Gualteri, via Saffi, Talamello (PU)

www.comune.talamello.pu.it – Comune di Talamello: tel. 0541 922036

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl