Avvicinarsi al cucito senza preconcetti

Solo facendo un sommario giro in rete si possono leggere moltissimi blog che elencano propri esperimenti o danno dettagliati consigli di cucito.

21/set/2010 10.23.34 Sara Borsari Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Se quando pensate al cucito avete in mente una donna anziana che, ago e ditale alla mano, siede accanto alla finestra a ricamare, forse avete bisogno di una bella rinfrescata di idee. L’arte del cucito è diventata ormai un’attività che vanta un pubblico molto vasto ed eterogeneo. Solo facendo un sommario giro in rete si possono leggere moltissimi blog che elencano propri esperimenti o danno dettagliati consigli di cucito.  Ed è vero anche che chi inizia da un semplice centrino fatto all’uncinetto, con un po’ di pratica includerà nel novero dei propri manufatti sciarpe, cappelli, borse, fino ad arrivare, con dedizione e capacità, all’olimpo degli abiti.

Ma la gradualità è d’obbligo. Quindi prima di buttarsi a capofitto nella realizzazione di quel vestito che avete in mente e che, in giro per boutique, non siete ancora riuscite a trovare, forse è il caso di iniziare dalle basi della merceria. L’assortimento di aghi per cucire, prima di tutto, ed i filati da ricamo, per i quali è il caso di prendere confidenza perlomeno con il tipo di fibra (mouliné, lanato, perlé) e con i diversi utilizzi. Quindi si può passare ai diversi tipi di tessuto, che possono essere semplici scampoli o recuperi tanto per far pratica oppure preziosi ritagli di seta, delicatissimi anche da maneggiare.

Accessori e supporti poi sono talmente numerosi da costituire un mondo a parte: bottoni a quattro fori, a due fori, gancetti, fibbie; cerniere, fettucce, nastri; velcro, fliselina da ricamo, a strappo, idrosolubile; spalline, interno colli, sottoascelle. Tutto questo solo per restare nell’ambito della merceria di base. Ma non lasciatevi spaventare: bastano un po’ di letture e tanta pratica, che in ogni caso è sempre la migliore maestra.

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl