Economizzare senza tristezza

Economizzare senza tristezza Se avete intenzione di fare un po' d'economia nei consumi quotidiani, siete - nella sfortuna - fortunati, perché la rete prolifica di consigli di tutti i tipi.

09/ott/2010 20.25.33 Sara Borsari Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Se avete intenzione di fare un po’ d’economia nei consumi quotidiani, siete – nella sfortuna – fortunati, perché la rete prolifica di consigli di tutti i tipi. Il frugal living si compone infatti di un vero e proprio decalogo di base, che suggerisce una serie di trucchi e accorgimenti che permettono di risparmiare, se si ha costanza, anche un bel gruzzoletto. Come iniziare? Frequentando le biblioteche, ad esempio; andando meno spesso a mangiar fuori; facendosi detergenti in casa a partire da aceto e bicarbonato di sodio. Oppure si può lasciare più spesso la macchina in garage o prestare più attenzione a spegnere le luci in casa quando non necessarie. Tra i suggerimenti più in voga ci sono quelli che spiegano come si possono riciclare oggetti o scarti in modo da utilizzarli per altri fini.

Numerosi sono infatti gli esempi di bei regali fai da te che partono dai brandelli avanzati dai lavori di cucito. Bastano un po’ di scampoli infatti per realizzare un portafoglio in tessuto, una custodia colorata per occhiali, dei mini-abiti da far indossare ai dispenser di sapone liquido. Ma ci sono anche idee più stravaganti, come delle copertine in tessuto per i libretti degli assegni o dei sacchetti per il pranzo del giorno. Una volta presa la mano, si può anche tentare di riprodurre gli esempi di belle bomboniere fai da te che, basandosi sullo stesso principio, chiedono soltanto un po’ di impegno in più. A seconda del numero di invitati alla cerimonia.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl