Tenerife, Isole Canarie

Spiagge Tenerife Certo è che, arrivati a Tenerife, non si può non soffermarsi sullo splendore delle sue spiagge e del suo mare.

17/nov/2010 22.47.53 btstudio Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

TenerifeNivaria, isola dell’inferno, Tenerife. Nel corso dei secoli questa attraente isola ha avuto più denominazioni, tutte legate al suo imponente vulcano. Nivaria è il nome che gli diedero gli antichi romani e sta ad indicare le innevate cime del Teide; gli spagnoli, con chiaro riferimento alle violente eruzioni, la chiamarono isola dell’inferno e infine Tenerife, Tene = montagna Ife = Bianco (la R fu aggiunta per questione di pronuncia). Sembra quasi impossibile che l’isola dell’eterna primavera conosciuta maggiormente per le sue spiagge, il suo mare e la sua temperatura, sempre gradevole, abbia così tanto da raccontare. Racconta delle sue origini, racconta dei suoi disastri, delle sue tradizioni, delle sue solitudini e della sua crescita. Parla di un passato fatto di conquiste, di ricchi signori che la dominavano e cominciavano a costruire, parla di braccianti a lavoro. Ci mostra fiera il suo lato più nascosto, più intimo tra strapiombi e dirupi. Scoprirla è come un percorso fatto di vari step dal più superficiale al più nascosto.

Spiagge Tenerife

Certo è che, arrivati a Tenerife, non si può non soffermarsi sullo splendore delle sue spiagge e del suo mare. Spiagge che si susseguono a ritmo di incanto e meraviglia punteggiate da palme, banani e dune che creano un’atmosfera onirica, irreale. Distese di sabbia bianca che si tuffano nel mare cristallino, blu come il cielo, limpido come l’acqua. Ma Tenerife riesce a stupirci ancora. Camminando lungo le coste, da sud a nord cambia aspetto, la sabbia diventa nera, rovente e il mare si arrabbia un po’ ma solo per farci divertire ancora.

Cosa vedere a Tenerife

Continuando nel nostro viaggio alla scoperta dell’isola, dalle coste all’entroterra, ci troviamo di fronte diversi municipi e città, una diversa dall’altra, con tante cose da visitare e tante curiosità da conoscere.

Località di Tenerife

Ogni città ha le sue caratteristiche e la sua particolarità. C’è Candelaria che è la città di Nostra Signora di Candelaria, patrona delle Isole Canarie, e per questo molto visitata da turisti religiosi; c’è Icod de Los Vinos, la città del Drago; c’è La Laguna, la città delle stelle (fu costruita seguendo le costellazioni); c’è Orotava, la città dei panorami; ci sono Las Americas e Los Cristianos le città del turismo; c’è l’elegante e affascinante Puerto de la Cruz; c’è Santa Cruz, capitale dell’isola e c’è la rurale Tacoronte.

Parchi Tematici e divertimenti di Tenerife

Durante la nostra scoperta fermarsi per divertirsi è d’obbligo. Ogni municipio ha il suo grande parco divertimento con mille attrazioni e mille giochi da fare sotto il caldo sole di Tenerife. Siam Park, che insieme a loro Parque, è uno dei più conosciuti grazie alle sue fantastiche attrazioni. Inoltre Camel Park, Monkey, Octopus e tanti altri.

Giardini e Parchi a Tenerife

La bellezza di quest’isola si mostra anche attraverso i suoi giardini. Tra i più rinomati e conosciuti: Jardin Botanico, Parque Garcia Sanabria e Parque del Drago dove è possibile ammirare diverse e numerosissime piante di origine esotica, tropicale e sub tropicale che con i loro colori e le loro forme particolari e attraenti decorano e fanno da scenografia all’intero parco.

Musei e monumenti a Tenerife

Ogni città di Tenerife ha musei e monumenti che ci guidano avanti nella nostra scoperta, mostrandoci il fascino del passato, ma anche la bellezza del presente. Ci fanno conoscere vicende passate e antiche tradizioni. All’interno dei musei si possono percorrere dei veri e propri itinerari che tornano indietro fin nella preistoria mentre i monumenti sono lì, immobili, che dal passato sono giunti fino a noi per mostrarci la loro bellezza: Palazzi, Ville signorili, grandi Piazze e Statue. Ci sono anche monumenti di nuova costruzione (Auditorium di Tenerife a Santa Cruz) che non mancano di stupire e affascinare.

Itinerari di Tenerife

Il Nostro viaggio continua. Conosciamo un po’ di più Tenerife. Conosciamo le sue località e quello che di bello hanno da mostrarci, ci siamo divertiti nel suo mare e rilassati sulle sue spiagge, ci siamo incantati nei suoi musei e meravigliati di fronte i suoi monumenti, ma ancora non è finita. C’è ancora altro da scoprire, altro per cui restare meravigliati. Nel cuore dell’isola di Tenerife si nascondo dei piccoli paesi, restati immutati nel tempo e che il tempo non ha cambiato. Non sono stati affollati da gente in cerca di svago e divertimento. Sono lì immersi nella natura e soli. E poi c’è il Teide, il cuore dell’isola. Uno dei vulcani più imponenti dell’intera Europa. Questa montagna ha caratterizzato il passato di questa isola, l’ha creata e l’ha plasmata. Le ha dato visibilità grazie alle sue cime alte ed innevate e l’ha protetta. Sono numerose le escursioni che è possibile fare sul Teide grazie a diversi percorsi che sono stati preparati. I più coraggiosi e temerari, data l’altezza del Vulcano, possono raggiungere il “Picco del Teide” (3718m) ed è scontato dire che da lì su si può godere di uno dei panorami più belli al mondo e dominare l’isola. Questa è Tenerife. E’ finito il viaggio.

Explora Canarias
Guida turistica di Tenerife: Isole Canarie
www.exploracanarias.com

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl