Il futuro della televisione

Il futuro della televisione Che la televisione abbia subito una lunga serie di evoluzioni non è una novità, basti pensare alla storia che separa l'avvento del primo televisore dalla diffusione delle web tv.

19/nov/2010 23.43.23 Sara Borsari Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Che la televisione abbia subito una lunga serie di evoluzioni non è una novità, basti pensare alla storia che separa l’avvento del primo televisore dalla diffusione delle web tv. Ma che un celebre, forse il più importante, critico televisivo ne abbia riconosciuto il valore, soprattutto rispetto alle eventuali conseguenze sui palinsesti, è un altro conto. A darne una interpretazione analitica, ad esempio, è stato Aldo Grasso, il critico televisivo autore dei famosi articoli al vetriolo per il Corriere della Sera. Grasso è anche artefice di un libro di recente pubblicazione dal titolo Televisione convergente. La tv oltre il piccolo schermo, nel quale analizza come la televisione sia diventata il punto di incontro delle diverse, nuove tecnologie. Insomma, un riconoscimento vero e proprio delle nuove tecniche, e forme, televisive, da parte di uno dei più importanti critici della televisione.

In effetti, i prodotti televisivi sono ormai fruibili praticamente ovunque: in treno, sui mezzi pubblici o al bar, complici nuovi strumenti come smartphone, ipod touch e simili. In poche parole, una nuova televisione che si affianca a quella tradizionale e che la costringe a innovarsi e tenere il passo coi tempi. Dopo la ventata di novità portata dalle televisioni tematiche, delle quali si prefiguravano conseguenze sulle generaliste, ora è la volta delle suggestioni e dell’innovazione ispirata dagli strumenti stessi di fruizione della televisione: ad esempio, delle web tv online, legate fortemente a uno strumento quale internet e destinate, probabilmente, a modificare nuovamente la struttura televisiva.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl