Sistemi di allarme casalinghi come pianificarli

26/nov/2010 10.59.30 Ale84 Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Può essere che tu abbia preso la decisione di installare degli antifurti casa, o che tu lo abbia già fatto. Questo articolo contiene alcuni consigli da seguire per poter utilizzare al meglio qualsiasi tipo di antifurto. Quando decidi di fare un acquisto del genere, devi pensare a dove devono essere posizionate le telecamere e quali sono i punti deboli della tua abitazione. Vuoi mettere sensori d’allarme su tutti i punti di accesso alla casa, comprese le finestre e non solo le porte? Vuoi una telecamera di sicurezza per capire dove l’impianto di allarme viene attivato? Altri aspetti da considerare sono la tipologia di telecamere che vuoi piazzare attorno a casa. Una telecamera remota può mostrare una superficie maggiore rispetto a una telecamera normale, certo è che in alcuni casi il prezzo è un vero discriminante. Con ogni tipologia di antifurti wireless si dovrà decidere dove installare la centralina con i comandi; bisogna assicurarsi di scegliere una password che anche i bambini possano ricordare, ma che non sia facile scoprire da parte di persone esterne. I sistemi collegati con centrali remote inoltre hanno altre caratteristiche di cui tener conto, come ad esempio il tempo che deve intercorrere tra l’attivazione dell’allarme e la chiamata delle forze dell’ordine. Bisogna trovare un piano di emergenza per radunare tutta la famiglia nel caso succeda qualcosa, per non farsi prendere dal panico. È importante preventivare tutto quello che può accadere in una situazione d’emergenza. Gli antifurti per casa non sono grandiosi solo per la protezione della tua casa, ma anche per la tua tranquillità ed è quindi importante pensare a tutti i particolari prima di acquistarne uno!
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl