L'artigianato in Trentino

Il Trentino Alto Adige non è solo il luogo dove trascorrere vacanze, ma è anche una regione ricca di cultura, storia tradizioni, e l'artigianato è un settore che contraddistingue questa bella regione del nord Italia.

09/feb/2011 11.37.54 Sara Borsari Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Il Trentino Alto Adige non è solo il luogo dove trascorrere vacanze, ma è anche una regione ricca di cultura, storia tradizioni, e l’artigianato è un settore che contraddistingue questa bella regione del nord Italia. In Trentino si conservano delle tradizioni, delle tecniche di lavorazione che rappresentano il patrimonio culturale di questa regione. Tra i materiali più utilizzati abbiamo il legno, la pietra, i tessuti e i ricami. Molto rinomati sono i presepi intagliati realizzati dagli artigiani della Val Gardena conosciuti in tutto il mondo. La Val Gardena, infatti rappresenta una sosta obbligata per gli appassionati dei presepi, non paragonabilii a quelli della tradizione napoletana per la dimensione e il colore dei materiali utilizzati ma unici nel loro genere. Molti di questi artigiani lavorano solo su ordinazione, realizzando così opere uniche e di assoluto valore economico e artistico.

Molto famosa è anche la tradizione della lana cotta, la cosiddetta “Loden”; molte opere sono conservate in chiese, castelli e musei ispirate allo stile Gotico e Barocco. Il Loden è un tessuto di pecora tipico dell’Austria e dell’Alto Adige. Una tradizione molto antica che risale al periodo dell’arciduca Ferdinando, il quale prevedeva che nella dote nuziale ci fossero dei capi di abbigliamento realizzati in loden, quasi a sottolinearne la durata per tutta la vita. Oggi il loden viene acquistato da comuni cittadini per la realizzazione di capi che hanno la caratteristica di mantenere la temperatura corporea.

Un’altra lavorazione tipica del Trentino è quella della rachide della penna di pavone. Il rachide rappresenta il cuore della penna di tacchino e di pavone, lavorata dagli artigiani per ottenere un filo che possa fungere da ago per i ricamatori di cuoio e della pelle.

Con la rachide vengono anche realizzate decorazioni delle cinture di pelle o delle scarpe che gli altoatesini indossano con i bellissimi costumi tradizionali. Inoltre, sono ornate con questo materiale le borse e i portachiavi che possono essere acquistati nei mercatini tipici che nascono per le vie dei paesi.

Per via di tutte queste tipicità, è consigliabile organizzare un soggiorno di almeno una settimana, consigliamo l'hotel Vattaro e l'hotel Romeno, magari abbinando anche trattamenti e cure estetiche, da scegliere fra i tanti presenti in tutte le aree della regione.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl