Poker Texano, le Tipologie di Avversario

12/mar/2011 10.03.42 Simone Levrini Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

Nel Poker Texano, gli elementi da tenere ben presente quando si affrontano partite la cui  gestione è fondamentale, per il fatto che si giochi con denaro reale o semplicemente per il fatto di migliorare confrontandosi con altri giocatori, comprendono sia delle buone regole riguardanti il proprio modo di giocare, sia la conoscenza dell’avversario. Nel Texas Hold’em, in particolare, bisogna tener conto della tipologia di avversario che si ha di fronte, per capire o intuire le mosse che questi metterà in atto nelle fasi di flop, turn e river, e in alcuni casi, anche nel pre-flop.

 

Infatti, nel Poker Texano, ogni tipologia di giocatore adotta di solito vari comportamenti, più o meno decifrabili, che non solo ci dicono che tipo di giocatore abbiamo come avversario, ma ci inducono ad adottare delle strategie o meglio, una gestione particolare delle nostre puntate, dei nostri call e dei nostri raise. Nel Poker alla Texana esiste tutto un glossario, con un termine per ogni situazione o elemento. I tipi di avversario o giocatore sono anch’essi inclusi in questa terminologia, ed ora andiamo a scoprirne quelli che sono ritenuti i principali tipi di avversario nel Poker Texano.

 

Il primo tipo di avversario che possiamo avere di fronte nel Poker Texano è il cosiddetto Calling Station, che in italiano sarebbe il corrispettivo di giocatore passivo. Questo tipo di giocatore, il più delle volte è il solito novello o in rarissimi casi, un giocatore di poker amatoriale che dispone di molti soldi. Il che sarebbe molto interessante, dal punto di vista lucrativo. Questo tipo di giocatore ha la caratteristica di chiamare quasi sempre, puntando sulla fortuna e sulle proprie capacità di vincita. Per questo motivo, con questo tipo di avversario, bluffare è quasi inutile, in quanto se il suo tipo di gioco è chiamare sempre e comunque, verrà anche se rilanciamo dieci volte il piatto. Per fare questo, gli basterà avere una coppia di sette e trovarsi al flop. Come si può ben intuire, con un tale avversario nel Poker alla Texana, il consiglio è di andare avanti solo se si possiedono buone carte, con ottimi odds.

 

La seconda tipologia di giocatore che si può avere come avversario nel Poker Texano è l’Old Rock, che in italiano sarebbe un giocatore cosiddetto regolare. Questo tipo di giocatore è più paziente, più prudente, gioca una mano solo se ha delle effettive possibilità di vincita. In questa prospettiva, si può intendere che questo tipo di giocatore di Texas Hold em, si espone soltanto quando ha effettivamente e realmente delle buone carte. Questo può produrre due effetti dei quali tenere conto per il nostro gioco. Il primo è che quando questo tipo di giocatore si espone, vuol dire che ha delle ottime carte e quindi bisogna essere prudenti. Il secondo effetto di cui tenere conto, è che questo potrebbe aver inculcato negli altri l’impressione di un giocatore che si espone solo quando ha buone carte, e quindi poter bluffare, in alcune mani, puntando anche con carte mediocri. Alla fine, il bluff, nel Poker alla Texana, piace a tutti.

 

Il terzo tipo di avversario che il Poker Texano può metterci di fronte è l’Overly Aggressive Player, ovvero il giocatore aggressivo. Questo tipo di giocatore del Texas Hold em è uno di quelli che rilanciano spesso e volentieri, con qualsiasi tipo di carte. Basta una coppia di jack per fare in modo che questo giocatore rilanci o comunque punti laddove gli altri non lo facciano. L’unico modo per contrastare questo tipo di giocatore è, oltre capire se bluffa o meno, quello di seguire i suoi raise solo con delle ottime carte.

 

Il quarto e se vogliamo, ultimo tipo di giocatore di Poker Texano, anche se le sfumature di questi potrebbero essere di più, data la variegata psicologia del poker,  è il Tight Aggressive Player, che sarebbe il cosiddetto giocatore professionista. Questo tipo di giocatore, per il Poker alla Texana, ma anche per tutte le altre varianti del Poker, è il tipo di giocatore cui si mira diventare nel proprio percorso. Avere un avversario come questo significa perdere nel lungo periodo. Hanno la perfetta concezione di bluff e semi-bluff da affrontare con qualsiasi giocatore e quindi non c’è un modo per poterli contrastare se non giocandoci insieme per parecchio tempo o studiando le loro mosse come fossimo all’università.  Nel Texas Hold em i professionisti sono un po’ giocatori e un po’ psicologi. Nel caso ne incontraste uno, siate prudenti.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl