La Notte tricolore: Saludecio inizia le celelbrazioni per i 150 anni dell'unità d'Italia

15/mar/2011 08.05.13 Creattiva Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

 

 

 

COMUNE DI SALUDECIO – ASSESSORATO ALLA CULTURA

PROVINCIA DI RIMINI

 

 

http://www.comunicati.net/allegati/70232/image002.jpg

 

LA NOTTE TRICOLORE

Saludecio rende omaggio ai 150 anni dell’Unità d’Italia

Centro storico – mercoledì 16 marzo –dalle ore 21.00

 

Quella del 17 marzo è una data a dir poco importante per tutto il Paese, è proprio in quel giorno infatti che la penisola intera si fermerà per celebrare i 150 anni dell’Unità d’Italia.

Un momento di grande emozione per tutti gli italiani ma anche per gli abitanti del bel borgo di Saludecio, che da sempre festeggia e celebra il XIX secolo (periodo d’oro della cittadina) con “800 Festival”, e rende omaggio alla figura di Giuseppe Garibaldi, al quale è dedicata la mostra permanente “Garibaldi, un mito da riscoprire. La collezione Ottaviani”.

Per questa ragione, mercoledì 16 marzo, il Comune di Saludecio proporrà una lunga serie di festeggiamenti per introdurre la storica giornata. Ma l’evento – realizzato con grande impegno dall’Assessorato alla cultura - si presenterà non solo come un preludio al centocinquantesimo anniversario dell’Unità italiana, ma anche come apertura ideale, una sorta di anteprima, della XXIX edizione di 800 Festival che animerà l’entroterra romagnolo dal 6 al 14 agosto, che quest’anno sarà dedicato proprio all’Unità d’Italia, e che sarà preceduto in giugno da una giornata dedicata all’eroe dei due mondi.

Nel corso dell’iniziativa saranno diversi i momenti di intrattenimento e riflessione. A partire dal concerto del Corpo Bandistico di Colbordolo (PU) “G.Santi” diretto dal M° Bruno Macci, che risuonerà all’interno del Teatro G. Verdi, per passare attraverso l’intensa performance acrobatica dei “C’è chi c’ha Teatro” dal titolo “Sogno d’Italia”, in Piazza Beato Amato Ronconi. Più intima la piéce “Camicia rossa” tratta dal libro omonimo di Alberto Mario, proposta da Roberto Caminiti all’interno delle Ex Carceri comunali, che ora ospitano la mostra “Garibaldi, un mito da riscoprire. La collezione Ottaviani”. 

Non potevano mancare le degustazioni curate dalla Proloco di Saludecio, sempre ispirate ai tre colori della nostra bandiera.

 In prossimità di Porta Marina che accede alla Piazza del Borgo, sarà acceso il Tricolore che ci farà compagnia fino alla fine di 800festival. Un momento sicuramente di grande impatto ed emozione per i cittadini e i visitatori del borgo.

 

Ufficio comunicazione Creattiva creattiva@creattiva.info

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl