Ciclismo: presentata ieri la Coppa della Pace con premiazione Italo Cucci

PEDALE RIMINESE E POLISPORTIVA SANT'ERMETE presentano 40^ COPPA DELLA PACE - 37° TROFEO FRATELLI ANELLI Sant'Ermete (RN), 5 giugno 2011 PRESENTATA LA COPPA DELLA PACE CON PREMIAZIONE DI ITALO CUCCI Come ogni anno, la competizione ciclistica Coppa della Pace - Trofeo Fratelli Anelli è stata presentata al pubblico e alla stampa durante una bella serata in amicizia che si è svolta ieri, 22 marzo, presso il Ristorante Casa Zanni.

23/mar/2011 11.55.27 Creattiva Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

PEDALE RIMINESE E POLISPORTIVA SANT’ERMETE

presentano

 

40^ COPPA DELLA PACE - 37° TROFEO FRATELLI ANELLI

Sant’Ermete (RN), 5 giugno 2011

 

 

PRESENTATA LA COPPA DELLA PACE CON PREMIAZIONE DI ITALO CUCCI

 

 

Come ogni anno, la competizione ciclistica Coppa della Pace - Trofeo Fratelli Anelli è stata presentata al pubblico e alla stampa durante una bella serata in amicizia che si è svolta ieri, 22 marzo, presso il Ristorante Casa Zanni. 

 

Quest’anno, precisamente il 5 giugno, la classicissima di Sant’Ermete (Santarcangelo di Romagna) festeggia la 40^ edizione e i 37 anni della collaborazione con i Fratelli Anelli, schierando sulla linea di partenza 25 tra le migliori compagini del ciclismo internazionale dilettanti.

 

Ad accogliere i numerosi ospiti, intervenuti per festeggiare il quarantennale della gara - tra cui le autorità, i giornalisti, molti volti noti del ciclismo e i tanti amici della Coppa della Pace - sono stati come da tradizione Alvaro, Bruno e Alberto Anelli. Con loro Giovanni Gamberini, presidente del Pedale Riminese, e Willer Frisoni, presidente della Polisportiva Sant’Ermete.

 

Non poteva mancare Mauro Morri, Sindaco di Santarcangelo di Romagna, accompagnato dal suo “vice” Andrea Bocconi e dall’Assessore ai lavori pubblici Renzo Casadei.

 

Hanno portato il loro saluto Roberto Piva, consigliere della Regione Emilia-Romagna, Donatella Turci, Assessore allo sport del Comune di Rimini, Alex Urbinati, Assessore allo sport del Comune di Villa Verucchio.

 

Erano inoltre presenti Raffaele Babini, direttore d’organizzazione della gara, Flavio Milani, vice presidente FCI, Davide Balboni, presidente del comitato regionale FCI dell’Emilia-Romagna e Ferruccio Placido Silipigni, Presidente FCI comitato provinciale di Rimini.


Ospite d’onore della serata, il noto giornalista sportivo Italo Cucci, a cui è stato consegnato il premio “Voci del Ciclismo”, realizzato dal Maestro Enzo Marinelli.
Italo Cucci, riminese d’adozione, attualmente è Direttore Editoriale dell’Agenzia di Stampa Italpress, scrive per i giornali del Gruppo Monti/Riffeser, il Giornale di Sicilia e altri quotidiani regionali, per l’Indipendente e per il Guerin Sportivo. Collabora alla Rai, come commentatore del TG2, opinionista di Sabato Sprint, Unomattina e RadioRai. E’ ospite fisso della Grande Giostra del Gol di Rai International.

 

“Per me questa serata rappresenta un vero e proprio ritorno a casa - ha affermato Cucci - e quando ho ricevuto l’invito ho subito riflettuto sul binomio biciclette e pace. Un grande messaggio: basti pensare a quanto siamo più forti con otto milioni di biciclette che con otto milioni di baionette. Un messaggio forte per questi ragazzi, che si raccoglie faticando sulle salite”.

 

La serata è proseguita con la presentazione della competizione. La Coppa della Pace è una gara Internazionale Dilettanti, Elite, Under 23, Cat. 1-2 ME, Squadre Continentali, è anche Memorial Fabio Casartelli, valevole come Campionato provinciale, per il “19° Cappello d’oro” e per il “23° Trofeo Gabriele Dini”.

 

L’impegnativo circuito è di 170 km con la partenza e l’arrivo posti davanti allo stabilimento Anelli. I primi 70 km sono pianeggianti su tre giri che vanno da San Martino dei Mulini a Santarcangelo, Poggio Berni, Ponte Verucchio, Villa Verucchio, Corpolò, Sant’Ermete, e gli altri 10 su otto giri che comprendono le salite di San Martino in XX e di San Paolo seguite dalla discesa su Corpolò e l’arrivo sulla strada Marecchiese di fronte allo stabilimento Anelli.

 

A darsi battaglia saranno come sempre i ragazzi più promettenti, ma non è importante sapere chi alzerà le braccia tagliando il traguardo, o almeno non solo. Quello che conta è che per questi futuri grandi atleti la Coppa della Pace rappresenterà una vera esperienza, il concretizzarsi di un sogno, di un primo passo nella loro carriera di ciclisti.

 

 

ELENCO SQUADRE ISCRITTE AL 22 MARZO

 

 

Aran Cucine

Reda

Bedogni

Scap Prefabbricati Foresi

Nazionale Russa

Futura Team Matricardi

Itera Katusha

Calzaturificio Montegranaro

Podenzano

Sammarinese Gruppo Lupi

Faenza

Trevigiani Bottoli

Fausto Coppi Gazzera

Zalf Desirée Fior

Petroli Firenze

Gragnano

Monturano Civitanova

Vega Prefabbricati

Sergio Dal Fiume

Virtus Villa

Norda Polonia

Adria Mobil

Palazzago

Bata

Mantovani Cicli Team

 

 

N.B. Nella foto "Premiazione Cucci" Italo Cucci è premiato dai tre fratelli Anelli, dal maestro Enzo Marinelli, da Willer Frisoni e Giovanni Gamberini.

Nella foto "coppa pace presentazione": i tre fratelli Anelli, Cucci e Mauro Morri.

 

Ufficio stampa Creattiva

creattiva@creattiva.info

Ref. Sara Marietti 339 8807636 - Cristina Righi 338 3463231

 

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl