C.S. Inaugurazione Centro giovanile Q in +

04/lug/2011 10.10.00 Alessio Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Martedì 19 aprile 2011, ore 19.30
Parrocchia Gesù Divino Maestro in Quarto
Inaugurazione centro Q in +
Intervengono
S. Ecc. Mons. Gennaro Pascarella, Vescovo di Pozzuoli
Luigi Accattoli, giornalista del Corriere della Sera


Martedì 19 aprile 2011 alle ore 19.30 presso la Parrocchia Gesù Divino
Maestro in Quarto di Napoli, la comunità parrocchiale inaugurerà il nuovo
spazio polifunzionale “Qualcosa in più”. Il Progetto della costituzione di “Q
in +” nasce con l’obiettivo di creare uno spazio che rappresenti una valida
alternativa per gli abitanti del territorio.
Ispirato ai centri giovanili cristiani - una tendenza in larga espansione
in Italia e in alcuni Paesi del centro Europa - la nuova struttura, che nasce
negli spazi sottostanti la chiesa Gesù Divino Maestro, costituisce con essa un
complesso unico e diventerà anche un luogo di incontro per ragazzi e ragazze
che qui potranno esprimere in maniera libera la propria creatività e i propri
talenti.
Il centro “Q in +” comprende aree dedicate ad esposizioni artistiche
temporanee, una moderna conference hall per la discussione, la formazione e la
promozione di live set, un punto ristoro, una sala biblioteca per la ricerca e
l’approfondimento, una wi-fi zone per la libera navigazione ad internet ed un
punto vendita di prodotti artigianali di Bethlehem.
A supporto dell’importante evento, Luigi Accattoli, giornalista del Corriere
della Sera e decano dei vaticanisti italiani, terrà - nel corso
dell’inaugurazione presso la conference hall del centro presieduta da Sua
Eccellenza Monsignor Gennaro Pascarella - una conversazione sull’ultimo scritto
di Papa Benedetto XVI “Gesù di Nazareth. Dall'ingresso a Gerusalemme alla
risurrezione”*.
Lo staff che ha lavorato alle fasi di realizzazione dell’area giovani - dal
concept culturale alla missione sociale, dal moderno arredamento alla
programmazione - dichiara di voler dare vita ad un concreto patto educativo,
che coinvolga giovani e adulti.
In un’epoca di disorientamento soprattutto per i giovani, lo sforzo compiuto
dallo staff, dunque, è di creare uno spazio in cui le nuove generazioni,
sfruttando i comuni e semplici standard dello stare insieme, possano imparare a
divertirsi in modo “alternativo”; il progetto, quindi, è una proposta educativa
di ispirazione cristiana volta principalmente al consolidamento di relazioni
autentiche.

Ufficio Stampa - Alessio Romano - mobile 328 4292758 - me@alessioromano.it -
www.divinmaestro.it

*L’opera “Gesù di Nazareth” - che Joseph Ratzinger, tra i più grandi teologi
del XX secolo, si era proposto di scrivere, ancor prima di essere eletto Papa,
come atto conclusivo del suo percorso intellettuale e scientifico - non vuole
essere un atto ufficiale del magistero di un Pontefice Romano, ma, partendo
proprio da questa apparente debolezza, rivela la forza di un libro che desidera
liberamente interloquire con tutti. Al centro della ricostruzione c’è la figura
storica del Messia, così come ci è tramandata da Vangeli e fonti alternative:
una prospettiva che evidenzia la grandezza di Cristo, perché “proprio questo
Gesù è storicamente sensato e convincente”.



--
Alessio Romano
mob. +39 3284292758
me@alessioromano.it
www.alessioromano.it






blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl