Ecco come si alimenta una sauna finlandese

16/dic/2011 10.23.06 chiaramarina Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

I vari tipi di alimentazione di una sauna finlandese

In questo articolo vedremo i vari tipi di alimentazione di una sauna finlandese La sauna elettrica, naturalmente la più diffusa. Si tratta, in sostanza, di una resistenza sopra la quale si trovano le "pietre da sauna", che sono di solito esposte e su cui si versa l'acqua. Consente, naturalmente il maggior controllo della temperatura, ma produce un'atmosfera particolarmente secca. Il che vuol dire che qualsiasi temperatura sotto i 70° sembra tiepidina. La sauna a legna. La preferita mia e di diversi Finlandesi che conosco. È costituita da una grossa stufa di metallo; nella parte bassa si brucia la legna, che riscalda la parte soprastante in cui sono contenute le immancabili pietre da sauna. In alcune sue versioni, la "zona pietre" ha un coperchio che si può sollevare per aumentare la temperatura della stanza o per versare l'acqua (che in mancanza di questo può essere versata direttamente sulla stufa). Spesso e volentieri, la sauna a legna vi lascia addosso un simpatico odore di legna, che vi rende particolarmente appetitosi per chi vi sta accanto. La sauna a fumo/cenere. Va preparata 8-9 ore prima dell'uso e consiste in un forno di pietra il cui "camino" sfoga all'interno della sauna stessa (ricoprendo dunque le pareti di uno strato spesso di fuliggine). Quando la legna all'interno ha smesso di bruciare e il fumo si è depositato, si può usare la sauna. Il calore è mantenuto dalle pietre del forno centrale (su cui si versa direttamente l'acqua) e dalla cenere che continua a bruciare per parecchie ore. Sarà anche molto tradizionale, ma secondo me il gioco non vale la candela.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl