Un'Italia da favola con Romaest

24/mag/2012 18.21.37 Diesis Group Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Sarà messa in scena domenica 27 maggio a Romaest, alle ore 16, la rappresentazione teatrale, che chiuderà ufficialmente il concorso "Un'Italia da favola. Fantastichiamo per costruire il futuro", sponsorizzato dal centro commerciale e ideato e realizzato dall'Associazione Albero di Gelsi (nata dalla volontà di un gruppo di genitori con l'intento di contribuire alla crescita culturale e civile e sostenere economicamente il sistema scolastico italiano, in crisi per i continui tagli all'istruzione). 



Il progetto del concorso ha voluto stimolare gli studenti a scrivere una favola sui valori della società civile, come la solidarietà, la tolleranza, il rispetto per l'ambiente, l'integrazione e la pace. In un anno sono stati coinvolti 48 istituti scolastici sparsi tra Roma e provincia per un numero complessivo di 156 classi partecipanti.

I testi analizzati hanno messo in luce con originalità e saggezza che le generazioni del futuro, costrette a vivere in un mondo che non si ferma mai a riflettere, sono coinvolte dai temi che le toccano più da vicino come il problema dell'abbandono e dell'emarginazione. 

Durante lo spettacolo della compagnia teatrale Ruota Libera, specializzata nel teatro dell'infanzia, i due attori Tiziana Lucatini e Fabio Traversa leggeranno le due favole vincitrici: "Il Draghetto Perlato" (per la scuola primaria), scritta dalla classe III C del Circolo didattico Iqbal Masih, che unisce la difficoltà individuale di un figlio di genitori separati con il disagio sociale che questo provoca nel rapportarsi con gli altri, e "Frettopoli" (per la scuola secondaria di primo grado), scritta dalla classe I B dell'Istituto comprensivo di Palombara Sabina, uno sguardo dell'infanzia sull'affannato mondo adulto, che fa riflettere sul difficile rapporto fra generazioni e che riconosce il potere dell'arte, della cultura e della parola per innescare trasformazioni. 
A seguire anche le letture delle seconde classificate: "Al tramonto segue sempre l'aurora" della classe V B dell'Istituto Laparelli di Roma, sul tema della difesa e valorizzazione del territorio, ed "Era un giorno di tempesta" della scuola media Leonardo Da Vinci di Ciampino, sulla solidarietà e l'immigrazione.

"Ci ha reso particolarmente orgogliosi - ha commentato il direttore di Romaest, Riccardo Lucchetti - contribuire alla realizzazione e alla riuscita di questa iniziativa volta all'educazione delle generazioni future sui valori fondamentali e sull'impegno civile. Tocca a noi adulti stimolare una crescita culturale, che aiuterà la comunità di domani a costruire un futuro migliore".

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl