Voglio mettere un allarme casa e ora cosa devo fare?

11/feb/2014 18.12.49 Gaetano Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Avete deciso di dotarvi di un allarme casa ma non sapete cosa fare? Questa è la guida che fa per voi.
Innanzitutto è necessario considerare e valutare la propria condizione situazionale, valutare quindi il tipo di abitazione, il quartiere, la città etc… Questo senza dimenticare la propria situazione personale, numero degli inquilini dell’appartamento, frequenza delle assenze prolungate, ore in cui la casa rimane vuota.


Ogni casa e ogni caso ha i suoi parametri da valutare. Anche la presenza di bambini o animali vanno considerati come fattori che influenzano nella scelta della giusta tipologia di allarme casa.


Detto questo le scelte sono due: rivolgersi a un professionista o altrimenti optare per il fai-da-te. Se volete rivolgervi a degli esperti è sufficiente sfogliare le pagine gialle per trovarne alcuni, oppure navigare in rete per trovare centinaia di professionisti. È superfluo ricordarvi di assicurarvi sempre della professionalità di chi installerà gli allarmi nelle vostre abitazioni. Con la sicurezza non si scherza!


Nel secondo caso bisogna acquistare presso i rivenditori il kit oppure ordinarlo su internet, vi sono siti dedicati esclusivamente a questo, con tanto di video tutorial esplicativi. Indipendentemente dal tipo di allarme casa per cui opterete valutate sempre ogni eventuale deterrente per scoraggiare gli scassinatori.


Ricorrere a più strategie garantisce una maggiore sicurezza. Come si evolvono gli antifurti così fanno gli scassinatori. Ad esempio una volta veniva considerato sicuro mettere le chiavi nella serratura interna mentre adesso sono in grado di attaccarsi alla chiave e girarla. Per questo è importante aggiornarsi costantemente.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl