I Diritti Umani continuano a permeare Dogana

11/giu/2014 18:05:24 Missione della Chiesa di Scientology di Barletta Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.


 
 I volontari rinnovano l’invito per firmare la petizione on line per rafforzare 
 maggiormente quei principi sanciti nel 1948 dall’ONU ma tutt’ora poco 
 conosciuti.
 Sostenendo questa iniziativa, i volontari “Amici di L. Ron Hubbard” del 
 Dipartimento della Chiesa di Scientology, mettono a conoscenza del sito www.
 
humanrights.com per dare la possibilità a chiunque di firmare la petizione on 
 line; inoltre questa settimana consegneranno ai titolari degli esercizi 
 pubblici di Dogana l’opuscolo "Che cosa sono i diritti umani?" come omaggio 
 per tutti i clienti che solitamente si servono presso i locali.
 Ogni individuo vorrebbe essere uguale in dignità e diritti, indipendentemente 
 dalla razza, lingua, religione. Questo non sempre avviene, ancora oggi violenze 
 di ogni genere avvengono in ogni parte del mondo. 
 Contattando le persone, nel portare avanti la campagna di divulgazione dei 
 diritti umani, è emerso che solo il 20% della popolazione conosce la 
 Dichiarazione Universale dei Diritti Umani, dunque far conoscere a tutti la 
 Dichiarazione dei Diritti Umani è il primo punto da realizzare.
 Perciò la diffusione dei Diritti Umani con conseguente applicazione ci porta 
 ad avere una convivenza pacifica e collaborativa nonostante le differenti 
 etnie.
 L’applicazione degli articoli è una cosa semplice da fare, se sei a conoscenza 
 di alcune violazioni puoi inviare una e-mail a: 
info@youthforhumanrights.org e 
 verrai aiutato per risolvere la situazione.
 L’articolo 8 – "I tuoi diritti umani sono protetti dalla legge” dice che ogni 
 individuo ha diritto ad un’effettiva possibilità di ricorso a competenti 
 tribunali contro atti che violino i diritti fondamentali a lui riconosciuti 
 dalla costituzione o dalla legge.
 Oppure l’articolo 12 spiega che nessun individuo potrà essere sottoposto ad 
 interferenze arbitrarie nella sua vita privata, nella sua famiglia, nella sua 
 casa, nella sua corrispondenza, né a lesione del suo onore e della sua 
 reputazione. Ogni individuo ha diritto ad essere tutelato dalla legge contro 
 tali interferenze o lesioni.
 Magari studiando attentamente ogni articolo si realizzano situazioni che prima 
 erano ignorate, ma comunque si può fare qualcosa a riguardo.
 
 
 Per info:
 Renata Aiudi 335 7864031
 06 giugno 2014

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl