Foto su tela fai-da-te

23/giu/2014 14:36:50 DadoNet Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Come valorizzare un’immagine fotografica ritagliata o su carta semplice e realizzare delle stampe su tela con il fai-da-te. Basta attrezzarsi e affidarsi al proprio estro.

Se l’idea di base è, implicitamente, quella di attribuire un nuovo, originale aspetto a una borsa o a un indumento, il percorso è lo stesso. L’importante, anzitutto, è disporre di stoffa e pennello, nonché di foto stampate o ritagli di giornali e di un vaporizzatore a spruzzo pieno d’acqua; e di un collante gelatinoso adatto al découpage, ovviamente, facilmente reperibile nei negozi per il fai-da-te.

La foto può essere indistintamente in bianco e nero o a colori. Anche la provenienza è indifferente: un ritratto o uno scatto presente su una rivista, purché opportunamente “limati”, vanno ugualmente bene, dipende solo dalle intenzioni di chi si appresta a fare l’operazione di stampa su tela. Che, per inciso, rischia di rovinare il tavolo sul quale si decide di procedere, che quindi è più prudente coprire con i fogli di un quotidiano o con un vecchio lenzuolo.

Dopodiché, si prende la foto e la si cosparge con pennellate del gel medium (lucido od opaco che sia) adatto al bricolage. Una volta completata tale operazione, l’immagine va premuta con cura e attenzione (è necessario evitare pieghe o bolle d’aria) sul tessuto prescelto, in modo che vi rimanga impressa al contrario. Meglio lasciare ad asciugare così per almeno tre ore, ed essere sicuri, prima di procedere, che non ci siano parti umide.

A questo punto, usare il vaporizzatore: bagnare tutta la superficie della carta e passarci le dita con delicatezza; la carta si staccherà pian piano e il risultato finale sarà visibile. Di sicuro non sarà perfetto, ma è proprio questa la sua peculiarità. Se la stoffa va appesa al muro o va portata in giro, un’ulteriore passata di gel non è una cattiva idea.

 

C’è una variante, attraverso l’utilizzo di una stampante, un PC, forbici, ferro da stiro e nastro adesivo chiaro. Si elabora l’immagine al computer e, tramite apposito programma, se ne delimitano bene i bordi. Una volta stampata su carta trasferibile e ritagliata, la foto si rovescia sulla tela e, poggiata su un piano rigido, si fissa grazie al ferro da stiro per 5 secondi e si lascia raffreddare. Eventuali ritocchi possono essere fatti con colori a olio o a tempera, ma il b/n rende meglio.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl