Metodi per essiccare un bouquet di rose

22/feb/2016 11:38:05 Corso NewMedia Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 E’ passato da poco S.Valentino e quasi sicuramente un bel mazzo di fiori è entrato nelle vostre case, magari un bel bouquet di passionevoli rose rosse che vi hanno fatto innamorare, per questo sarebbe piacevole mantenerle nel tempo come simbolo di un piacevole ricordo. Come fare? E’ necessario fare ricorso all’essicazione.

Ecco vari metodi su come fare in pochi e brevi passaggi:

1: Con lo spago

Separiamo per grandezza le rose del mazzo, eliminando le foglie in eccesso. Tagliamo il gambo se è troppo lungo e leghiamole a gruppi di tre, usando lo spago. Appendiamole capovolte in un luogo asciutto, ventilato e buio, per qualche settimana finché non diventano secche.

2: Con la sabbia o con detersivo in polvere

La sabbia deve essere lavata almeno un paio di volte per poter eliminare tutta la salsedine che contiene. Dopo averla fatta asciugare perfettamente, la poniamo all'interno di una scatola di latta facendo uno strato di circa 5 centimetri. Inseriamo poi  le rose che verranno poi ricoperte con altra sabbia. Con lo stesso processo si può usare in alternativa alla sabbia il detersivo in polvere.

Una volta essiccate può essere una buona idea utilizzare della lacca per capelli per renderle più lucide e meno fragili, oppure si consiglia di incartarla una a una con la carta velina.

 

Se siete curiosi di provare questa simpatico metodo di decorazione ma non in questo momento non possedete un bel bouquet di rose fresche vi consigliamo di cliccare su questo link per trovare ottime rose fresche senza spendere troppo!

    rose rosse essiccate

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl