ROSA, ROSAE, ROSARUM, ROSIS – Come prendersi cura delle rose

22/feb/2016 12.14.09 Corso NewMedia Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

La rosa è un fiore molto elegante che esiste da più di 100 anni e per questo motivo è denominata “Regina dei fiori”. Esistono moltissime specie di rose che, si differenziano per qualità come ad esempio rose rampicanti, da taglio, rose da siepe, rose ad alberello, rose profumate e per colore: rosse, gialle, bianche, rosa.

 

Ma come prendersi cura delle rose? Si tratta di un fiore che ha bisogno di mille attenzioni.

La coltivazione delle rose non è difficile e non richiede molto impegno, basta seguire alcuni semplici accorgimenti.

 

 

Nel momento in cui acquistiamo una pianta di rosa da trapiantare nel nostro giardino, dobbiamo innanzitutto togliere le rose dal contenitore di vendita, controllare ed eliminare le eventuali radici deboli o danneggiate, dopodiché si potrà procedere con il piantarla. Questa operazione si può fare in ottobre oppure in gennaio-febbraio. Dopo aver trapiantato le rose, dobbiamo innaffiarle.

Le rose non vanno concimate spesso, basterà farlo ogni due anni circa durante il periodo primaverile.

Per quanto riguarda la potatura è necessario togliere i rami secchi o danneggiati così da contenere lo sviluppo della pianta. Si può fare solamente un'aggiustamento (cimatura) che viene effettuato per regolare la forma e rendere la pianta armoniosa e regolare.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl