Talamello (PU) - omaggio al pittore Gualtieri 2 luglio

Talamello (PU) - omaggio al pittore Gualtieri 2 luglio COMUNE DITALAMELLO (Pesaro-Urbino) MUSEO-PINACOTECA GUALTIERI LO SPLENDORE DEL REALE MERCOLEDÌ 2 LUGLIO 2008, ore 20.30 Museo Gualtieri, Talamello (PU): Gualtieri: 50 anni di pittura a Talamello Lo splendore del reale 1958-2008 La rassegna"Talamello in festa" si apre con un omaggio al pittoreitalo-francese Fernando Gualtieri e al Museo che racchiude mezzo secolo dellasua arte.

30/giu/2008 13.20.00 Creattiva Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

COMUNE DITALAMELLO (Pesaro-Urbino)

 

MUSEO–PINACOTECA GUALTIERI

LO SPLENDORE DEL REALE

 

 

MERCOLEDÌ 2 LUGLIO 2008, ore 20.30

Museo Gualtieri, Talamello (PU):

 

Gualtieri: 50 anni di pittura a Talamello

Lo splendore del reale 1958-2008

 

La rassegna“Talamello in festa” si apre con un omaggio al pittoreitalo-francese Fernando Gualtieri e al Museo che racchiude mezzo secolo dellasua arte.

 

 

Cinquant’anni di grande pittura racchiusi in unpiccolo tesoro: il Museo-Pinacoteca Gualtieri di Talamello (PU). Questo il temache darà il via alla rassegna “Talamelloin festa”.

 

E non poteva esserci incipit migliore per la kermesse chepartirà il 2 luglio con il sentitoomaggio a Fernando Gualtieri, cittadinoonorario nonché artista di fama internazionale che con il borgo intrattiene unlegame antico e profondo.

 

Mercoledì 2 luglio, apartire dalle ore 20.30, il museo che porta il nome dell’artista sarà ilteatro di un intenso momento intitolato “Gualtieri: 50 anni di pittura a Talamello. 1958-2008Lo splendore del reale”, come i critici amano definirel’arte del pittore.

 

Tanti anni a dipingere dunque per Fernando Gualtieri la cui vita avventurosaè stata descritta dalla moglie Yvette nella commovente biografia“Gualtieri mon amour”. I primi tempi sono stati duri, quasi come inun copione bohemien. Sono glianni della miseria a Parigi e Gualtieri vive in una stanza d’albergotanto piccola che per avere la giusta distanza è costretto a posizionarsi sullescale (si veda “Pont-Marie”, 1965). La pittura di questo periodoriflette la povertà della vita, Gualtieri dipinge i semplici oggetti che puòtrovare. Ma poi finalmente arrivano i tempi migliori, con il sopraggiungere delmecenate canadese John Scrymgeur. Ecco allora i soggetti più lussuosi: lestoffe preziose, i cristalli, le piccole statue cinesi… Nasce lo“splendore del reale”.

 

L’Oriente lo affascina, Gualtieri viaggia in Cina,espone al Museo di Pechino e di Hangzhou. Nascono dipinti come “Il vasocinese”, “Il profeta e il pescatore”. E poi c’èl’Africa, con il Kenya e la Tanzania (“L’ultimo ruggito”)e tanti viaggi ancora.

 

Ogni quadro ha la sua storia, ogni dipinto racchiude unsegreto nato nell’anima dell’artista. Le sue non sono dunque naturemorte, ma si direbbe che fossero “nature silenziose”.

 

Gualtieri continua tuttora a dipingere. In questesettimane è particolarmente forte il legameche lo unisce alla Romagna e a Talamello, paese natale dei nonni edella madre. L’artista infatti è al lavoro su di una natura morta moltoparticolare: accanto ai fiori infatti spiccano, in una grande insalatierain vetro, le amate fave di romagna. Trale raffigurazioni più significative da questo punto di vista, possiamoricordare anche i dipinti in cui viene ritratto il borgo marchigiano:“L’Ambra di Talamello” e “La nonna Caterina”.

 

Ma quello che la compostezza di forme e colori diGualtieri non svelano subito è la vitaavventurosa di questo straordinario personaggio, che nulla avrebbeda invidiare al protagonista di un romanzo di Hemingway. Nato nel 1919 in Francia, i genitorilo mandano in Italia, a Viserba di Rimini, dove diventa per tutti “ilpiccolo francese”. La guerra interrompe i suoi studi e la cartolina diarruolamento lo porta in Jugoslavia. Il suo talento trova sfogo nella cartografia, ma dopo l’8 settembreintraprende una rocambolesca fuga che segna il suo ritorno a Rimini. Dopo laguerra diventa calciatore in serie A(prima nel Bologna e poi nell’Ancona) e nel 1950 parte per Parigi, senzasapere che questo viaggio di piacere gli cambierà la vita. Dopo il periodopiù duro infatti si afferma e conferma nella città francese come il pittore de La Splendeur duRèel, aprendo nel 1972 la sua Galatee Galleryall’ombra della Torre Eiffel.

 

La serata del 2 luglio dedicata dunque a “Gualtieri: 50 anni di pitturaa Talamello. Lo splendore del reale 1958-2008”, si aprirà con isaluti di Rolando Rossi, Sindacodi Talamello, prenderanno poi la parola alcune delle persone che meglioconoscono la poetica di Gualtieri e i suoi segreti: Yvette Lichtenberg Gualtieri (moglie del pittore nonchéautrice della biografia in seconda persona “Gualtieri mon amour”), Eleonora Bairati (docente di storiadell’arte contemporanea all’Università di Macerata) e Amedeo Montemaggi (giornalista che piùvolte si è occupato di Gualtieri). Sarà presente anche lo stesso artista Fernando Gualtieri.

 

Alle 21.30, la festaproseguirà fuori dal Museo e precisamente in piazza Garibaldi, dove verràconsegnato un riconoscimento agli “amici” del Museo Gualtieri ecioè a coloro che da sempre lo hanno sostenuto.

 

A seguire, interventomusicale dei PentangosQuintet, con straordinarie musiche e balli argentini. E chissàche non siano proprio le affascinanti terre argentine, dove forse Gualtieriintraprenderà il prossimo viaggio, a diventare soggetto dei futuri dipinti dell’artista.

 

La rassegna di musica e spettacoli“Talamello in festa” proseguiràpoi nei mesi di luglio e agosto con una programmazione varia e di qualità.  

 

 

 

Il Museo è apertotutti i giorni (esclusi il lunedì e martedì), dalle ore 10.30 alle 12.30 e dalle15.30 alle 19.00.

 

 

Per informazioni:

Museo Gualteri, via Saffi, Talamello (PU)

0541 922893

www.comune.talamello.pu.it – museo.gualtieri@comune.talamello.pu.it

Comune di Talamello: tel. 0541 922036 – Fax 0541920736

 

 

Ufficio stampa Creattiva

Tel. 0541 709792 – fax 0541 708015 e-mail creattiva@creattiva.info - www.creattiva.info

Ref. Sara Marietti tel. 339 8807636

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl