Secondo appuntamento con A(e)ffetti collaterali, la nuova iniziativa del Clorofilla film festival

Secondo appuntamento con A(e)ffetti collaterali, la nuova iniziativa del Clorofilla film festival Si invia comunicato sul prossimo appuntamento di "A(e)ffetti collaterali - Parole, musica, incursioni intorno al cinema", la nuova iniziativa del Clorofilla film festival con preghiera di dare la notizia.

24/mar/2009 14.45.16 clorofilla film festival Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Si invia comunicato sul prossimo appuntamento di "A(e)ffetti collaterali - Parole, musica, incursioni intorno al cinema", la nuova iniziativa del Clorofilla film festival con preghiera di dare la notizia.
 
Cordiali saluti,
 
simonetta grechi
clorofilla film festival
per comunicazioni. simonetta grechi 339.1201079
______________________________________

Grosseto, 24 marzo 2009 Comunicato stampa


MUSICA DA TUTTO IL MONDO CON IL

QUARTETTO DI CORDE DELL’ORCHESTRA DI PIAZZA VITTORIO

Secondo appuntamento per “A(e)ffetti collaterali”

all’Arca Note Blu di Follonica (Gr) venerdì 17 aprile


Un altro appuntamento con “A(e)ffetti collaterali – Parole, musica, incursioni intorno al cinema”, la nuova iniziativa legata al Clorofilla film festival in attesa del festival estivo. La musica sarà protagonista del prossimo evento che si svolgerà venerdì 17 aprile all’Arca Note Blu di Follonica (Gr), storico locale dedicato alla musica live di qualità. Intorno alle ore 22.30 avrà inizio il concerto del Quartetto di Corde dell’Orchestra di Piazza Vittorio, una versione ridotta dell’ensemble multietnico salito alla ribalta due anni fa grazie anche al documentario realizzato da Agostino Ferrente, pluripremiato in numerosi festival. Il legame con il cinema è quindi forte, ma lo è ancora di più se si pensa che il contrabbassista Pino Pecorelli, anima del Quartetto, ha realizzato colonne sonore per i film di Paolo Virzì, Vittorio De Seta e altri ancora.

Il Quartetto di corde dell’Orchestra di Piazza Vittorio nasce dall’incontro dei musicisti che, all’interno della formazione multietnica, suonano il contrabbasso, la chitarra, l’oud e la kora. Quattro modi diversi di esplorare il mondo degli strumenti a corda, da pizzicare con le dita e da percuotere con il plettro.

Come l’Orchestra di cui è figlio, il Quartetto mischia le tradizioni culturali di vari mondi, come il Brasile, la Tunisia, il Senegal e l’Italia, per un viaggio musicale senza tempo e senza una terra di appartenenza chiara.

Quarantatré corde che si alternano, si accompagnano e si sovrastano nella rilettura dei brani che hanno reso famosa l’Orchestra e nella proposta delle nuove canzoni che daranno corpo alle prossime avventure dell’OPV, il cui disco nuovo è attualmente in registrazione e che vede la

co-produzione artistica del mitico Bob Ezrin, produttore dei Pink Floyd e Lou Reed. Il quartetto è composto da Pino Pecorelli (contrabbasso, Italia), Evandroo Dos Reis (chitarra e voce, Brasile), Kaw “Dialy Mady” Sissoko (kora e voce, Senegal), Ziad Trabelsi (oud e voce, Tunisia).

Info: cinema@festambiente.it

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl