Come fare la raccolta differenziata

15/lug/2009 01.36.25 Blog Network Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Se non vi siete ancora cimentati con questa pratica di civiltà, sappiate che la raccolta differenziata è un circolo virtuoso dal quale non uscirete più. Se proverete a smettere di dividere quotidianamente carta, vetro e compagnia bella vi sentirete talmente in colpa da abbandonare immediatamente ogni proposito antiecologico. Ciò premesso, va detto anche che la raccolta differenziata ha le sue regole. Vediamone i princìpi generali (va detto che ogni Comune ha i propri, che di norma trovate sui vari siti).
La raccolta differenziata è un circolo virtuoso dal quale non uscirete più...

CARTA E CARTONE
Vanno schiacciati e sempre separati da eventuali confezioni in cellophane. Anche i contenitori di latte e succhi vanno sciacquati e buttati nella raccolta della carta.
Vetro, come smaltirlo correttamente

VETRO
Tutti i recipieni in vetro vanno lavati e separati dai tappi. Non fanno parte della raccolta del vetro ceramiche, specchi e lampadine (vanno smaltiti tra i rifiuti domestici).
LATTINE
La loro destinazione sono i contenitori per il metallo.
PLASTICA
Anche i contenitori in plastica vanno sciacquati. Poi dovete schiacciarli e chiuderli con il tappo. Non fanno parte di questa raccolta custodie per cd, giocattoli, piatti e posate in plastica, elettrodomestici (informatevi sul sito del vostro Comune).
Anche medicinali e cosmetici vanno smaltiti a parte

MEDICINALI E COSMETICI
Hanno appositi contenitori per essere smaltiti. I medicinali vanno tolti dalle confezioni di carta.
RIFIUTI INQUINANTI O PERICOLOSI
Batterie per auto, vernici, mobili, imballaggi ecc. vanno smaltiti nelle isole ecologiche. Le pile invece vanno gettate negli appositi contenitori che si trovano nei pressi dei cassonetti.
I rifiuti organici non sono altro che gli avanzi di pesce, carne, uova, gusci, caffè...

RIFIUTI ORGANICI
Alcuni comuni forniscono a domicilio appositi secchielli per raccogliere avanzi di pesce, carne, uova, gusci, caffè, tovaglioli di carta…
IMBALLAGGI
E’ sempre bene cercare di acquistare più prodotti e meno imballaggi, cioè meno scatole, sacchetti della spesa, cartoni ecc. E’ oggi possibile “ricaricare” i contenitori dei detersivi (grazie a distributori di detersivi alla spina), comprare latte alla spina utilizzando la stessa bottiglia di vetro e così via.
Per evitare sprechi e accumulo di rifiuti è preferibile acquistare solo ciò che si è sicuri di consumare entro una determinata scadenza.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl