Importante sentenza per la protezione della libertà di religione a favore della Chiesa di Scientology contro la Russia alla Corte Europea dei Diritti Umani

06/ott/2009 09.55.09 Gabriele Casella Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 Ieri la Corte Europea dei Diritti Umani ha emesso una sentenza unanime a favore di due gruppi religiosi di Scientology contro la Russia, affermando che essi hanno il diritto di  essere registrati come organizzazioni religiose secondo la legge russa. Questa sentenza   determina che questi gruppi, i fondatori della Chiesa di Scientology di Surgut e la Chiesa di Scientology di Nizhnekamsk hanno il diritto alla libertà di religione e il diritto di associazione secondo gli Articoli 9 e 11 della Convenzione Europea per i Diritti Umani. 

 

Nel prendere questa decisione, la Corte “ha affermato che i richiedenti non riuscivano a ottenere il riconoscimento e l'effettivo godimento del loro diritto alla libertà di religione e di associazione in nessuna forma organizzativa. Il primo richiedente non riusciva a ottenere la registrazione del gruppo di Scientology come entità legale non religiosa perché era considerato una comunità religiosa dalle autorità russe. Le domande di registrazione come organizzazione religiosa inoltrate dal primo e dal secondo richiedente come fondatori dei loro rispettivi gruppi e anche per conto del terzo richiedente furono respinte adducendo la motivazione che i gruppi esistevano da un periodo di tempo insufficiente. Infine, lo status, soggetto a restrizioni, di gruppo religioso per cui essi qualificavano e che era stato assegnato al terzo richiedente non portava loro benefici pratici o effettivi. poiché tale gruppo era stato privato di personalità legale, diritto di proprietà e capacità legale di proteggere gli interessi dei suoi membri ed è stato anche fortemente ostacolato negli aspetti fondamentali delle sue funzioni religiose. .. Perciò, la Corte stabilisce che c'è stata un'interferenza coi diritti del richiedente relativamente all'Articolo 9 interpretato alla luce dell'Articolo 11”. 

 

Insieme con la recente decisione della Corte a favore del diritto della Chiesa di Scientology di Mosca di essere registrata come organizzazione religiosa in base alla legge sulla religione, questi casi rappresentano dei precedenti che garantiscono la libertà di religione e il diritto di associazione agli Scientologist e alle persone di tutte le fedi in tutte le quarantasette nazioni che costituiscono il Consiglio d'Europa.

La Corte ha concluso che “Alla luce delle precedenti considerazioni, la Corte stabilisce che l'interferenza con il diritto del richiedente alla libertà di religione e di associazione non può essere considerato 'necessario in una società democratica'. C'è, pertanto, stata una violazione dell'Articolo 9 della Convenzione, interpretato alla luce dell'Articolo 11”.

 

Nina de Kastro, portavoce della Chiesa di Scientology di Russia, ha elogiato la decisione della Corte, dicendo: “Questa decisione non solo conferma i diritti delle chiese di Scientology in Russia, ma costituisce anche un importante precedente per la protezione dei diritti di tutte le altre comunità religiose in Europa”.

 

Anche la Chiesa Russa di Scientology di San Pietroburgo ha aperto dei casi, alla Corte Europea dei Diritti Umani, per simili persecuzioni discriminatorie relative alla loro registrazione.

 

La religione di Scientology è stata fondata da L. Ron Hubbard. La prima Chiesa fu istituita negli Stati Uniti nel 1954. E' cresciuta fino ad avere oltre 8000 chiese, missioni e gruppi e dieci milioni di membri in 165 nazioni. La Federazione Russa ha più di 40 Chiese di Scientology e missioni da San Pietroburgo a Vladivostock.

 

Per ulteriori informazioni su Scientology, vedere  www.scientology-moscow.ru, www.scientology.org.

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl