la confael contro la GORI

25/ago/2010 15.08.25 Polizia Nuova Forza Democratica Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Confederazione Autonoma Europea dei Lavoratori Segreteria Regionale “Campania” COMUNICATO STAMPA PER GLI EX DIPENDENTI EUROPOL La Confael e gli ex dipendenti dell’Istituto di Vigilanza EUROPOL di Ercolano (Na) innanzi alla dichiarazioni rese dall’Amministratore della G.O.R.I., dott. Prof. Giovanni Paolo MARATI, sono rimasti basiti ed esterrefatti. Il dott. MARATI, in ordine al pagamento dell’ADAN (un anticipo sui consumi) ha dichiarato che quanto posto in essere dal Sindaco di Scafati è sintomo di scarsa conoscenza del sistema tariffario e delle regole. Oltre alla dichiarata irresponsabilità del Sindaco dott. ALIBERTI, da parte del MARATI, e agli irresponsabili proclami di questi che rischiano di produrre situazioni di confusione ed “ingiustizia” tra i vari utenti. Ebbene, queste dichiarazioni fatte dal dott. Prof. Giovanni Paolo MARATI hanno lasciato ulteriormente perplessi e meravigliati gli ex dipendenti Europol che sono da mesi “accampati” fuori alla sede della G.O.R.I. di Ercolano per rivendicare il rispetto delle regole e delle Leggi, queste ripetutamente e continuamente vìolate gravemente e seriamente proprio dal dott. Prof. MARATI e in specifica, questo paladino della legalità, ha violato gli articoli 25,26 e 27 del CCNL della Vigilanza Privata e, cosa ancor più grave e scandalosa, l’articolo 20 del Capitolato Speciale di Appalto della G.O.R.I. da lui stessa rappresentata. Alla luce delle dichiarazioni stampa rese da questi, si evince che il dott. MARATI è ligio alle Leggi ed ai Regolamenti, quindi, se si erge a paladino della legalità vuol dire che a breve risolverà la grave violazione di Leggi e Regolamenti commesse da lui stesso e dall’Istituto di Vigilanza Cosmopol di Avellino. Infatti, in virtù di quell’articolo 20, la GORI è obbligata a vigilare su i propri interessi e la Cosmopol a rispettare quel capitolato in quanto subentrata nell’incarico di Vigilanza e obbligata, ope legis, nell’assorbire in toto la forza lavoro ivi compresa. Quindi ci si aspetta, nell’immediatezza un provvedimento del dott. prof. MARATI che, currenti calamo, ponga rimedio e risolva quel che quei lavoratori stanno soffrendo e subendo oltre alla perdita dei diritti e della dignità. Fino ad oggi il dott. prof. MARATI, che parla di “ingiustizia” da parte del Sindaco, è risultato inottemperante finanche alle richieste dell’Autorità di Governo e ai vari solleciti inoltratigli, come anche per la Cosmopol che oggi, stranamente, nonostante abbia vìolato le regole, i regolamenti e le Leggi continua, stranamente ad operare invece che subire una procedura tale da mettere in discussione anche il suo operato. Fino a che il dott. MARATI, la GORI, da lui stessa rappresentata, e la Cosmopol non rispetteranno quanto dalle Leggi e dai regolamenti stabilito e statuito, fino a prova contraria e in virtù di quanto enarratto, gli ex Lavoratori dell’Europol, che ancora attendono, da due mesi sotto un gazebo innanzi alla sede della GORI di Ercolano, che vengano riassunti come previsto, esprimono la loro totale solidarietà al Sindaco di Scafati dott. ALIBERTI al quale, la Confael, invierà questa nota. Tutto perché non si può guardare alla pagliuzza negli occhi altrui quando nei proprio vi è una trave. Napoli, 25 agosto 2010 Il Segretario Generale DI BONITO Salvatore Tel. 329.4218633 – Fax 081.272211 – www.pnficampania.altervista.org – Facebook: Confael - Piazza principe Umberto, 4 – 80136 Napoli
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl