Piano di Zona S3: Entra nel vivo il percorso di concertazione con il territorio

All'incontro di avvio del percorso, che si è tenuto mercoledi scorso nell'Aula consiliare del comune di Cava de'Tirreni, hanno partecipato il sindaco del comune di Cava de'Tirreni, ente capofila dell'Ambito S3, Marco Galdi, l'assessore alle Politiche sociali del comune metelliano, Vincenzo Lamberti, il coordinatore dell'Ufficio di Piano, Claudio de Giacomo, ed il direttore del Distretto sanitario, Grazia Gentile.

18/feb/2011 12.32.40 salerno trading Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Dopo l’assemblea di avvio del percorso di concertazione inerente i servizi territoriali, che si è svolta nei giorni scorsi, proseguono gli incontri dei tavoli tematici.

All’incontro di avvio del percorso, che si è tenuto mercoledi scorso nell’Aula consiliare del comune di Cava de’Tirreni, hanno partecipato il sindaco del comune di Cava de’Tirreni, ente capofila dell’Ambito S3, Marco Galdi, l’assessore alle Politiche sociali del comune metelliano, Vincenzo Lamberti, il coordinatore dell’Ufficio di Piano, Claudio de Giacomo, ed il direttore del Distretto sanitario, Grazia Gentile.

Nutrita la partecipazione all’assemblea da parte di cooperative, associazioni, sindacati, istituzioni scolastiche, Tribunale per i Minori. Ampia la presenza di portatori di interesse che hanno preso parte attiva anche ai singoli tavoli di discussione in corso di  svolgendo in questi giorni.

“Valuto molto positivamente questi tavoli tematici -sottolinea l’assessore Vincenzo Lamberti- che costituiscono un ovvio ed obbligato momento previsto dalla legge, ma che rappresentano anche un momento di incontro, di confronto, di ascolto e di proposta. Come ho avuto modo di evidenziare, partendo dall’analisi dei bisogni e delle necessità che ci vengono dal territorio di Cava e Costa d’Amalfi, attraverso il lavoro degli operatori, stiamo programmando le attività e le progettualità relative ai servizi socio-sanitari da erogare sul territorio dell’Ambito e, laddove possibile, senz’altro da migliorare. Le buone intenzioni emerse dai tavoli che, ribadisco, rivestono un’importanmza strategica ai fini di una programmazione ampiamente partecipata, vanno conciliate ovviamente con le risorse disponibili che, purtroppo, ad onor del vero, già diversi anni vanno diminuendo su scala regionale e nazionale. Nonostante ciò, c’è tutta la buona volontà, intrisa di passione e trasporto verso i tanti cittadini che si trovano in particolari e delicate situazioni di disagio, di ogni ordine e grado, ad affrontare le tematiche-problematiche ed a cercare strategie volte alla loro risoluzione, pur comprendendo il periodo di estrema ottimizzazione e razionalizzazione delle risorse disponibili. Debbo registrare, purtroppo, con una vena di dispiacere che diversi comuni della costiera sono assenti ai tavoli in quanto manca la presenza degli assessori delegati alle politiche sociali. Colgo l’occasione, infine, per ringraziare i validi operatori dell’Ufficio di Piano e di tutto l’organico del Piano, per la loro sensibilità, competenza e professionalità.”

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl