LSU, INTEGRAZIONE SOSPESA

Purtroppo negli anni il bacino Lsu è stato utilizzato solo per fini elettorali, per sistemare amici, parenti e sostenitori, che poi si sono sentiti autorizzati a percepire soldi senza lavorare.

Persone Antonio Tonziello, Nicola Tamburrino
Luoghi Villa Literno, provincia di Caserta
Organizzazioni IULM
Argomenti lavoro, economia, diritto, istituzioni

29/giu/2011 17.22.03 Comune di Villa Literno Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

COMUNE DI VILLA LITERNO
PROVINCIA DI CASERTA


Ufficio del Sindaco



COMUNICATO STAMPA


Lsu, da luglio sospesa l'integrazione
E il Comune risparmia 40mila euro al mese

"Vogliamo adottare un metodo semplice: quello della meritocrazia. Purtroppo negli anni il bacino Lsu è stato utilizzato solo per fini elettorali, per sistemare amici, parenti e sostenitori, che poi si sono sentiti autorizzati a percepire soldi senza lavorare. Noi diciamo basta a questo modo di fare. Facciamo tabula rasa, prendiamoci una pausa di riflessione e da settembre ricominciamo da zero, con un nuovo patto fra amministratori, lavoratori e cittadini".


Con queste parole il Sindaco Nicola Tamburrino e il Consigliere delegato Antonio Tonziello hanno motivato la sospensione dell'integrazione comunale ai Lavoratori socialmente utili: l'accordo con l'Ente, in scadenza al 30 giugno, non sarà rinnovato. Dal primo luglio, quindi, tutti i Lavoratori socialmente utili in servizio presso il Comune di Villa Literno, lavoreranno solo 4 ore al giorno, invece delle 6 previste per gli integrati. In questo modo, l'Ente risparmia circa 80mila euro. L'integrazione degli Lsu, infatti, grava sulle casse comunali per quasi 500mila euro all'anno.

 

"La sospensione dell'integrazione è una prima misura per affrontare la preoccupante situazione economica e finanziaria dell'Ente - spiega il Sindaco Tamburrino - ma non solo: è anche un primo passo verso una nuova organizzazione della macchina comunale, un nuovo modello di amministrazione, un nuovo modo di gestire l'aspetto burocratico, che possa garantire tutti i servizi, limitando però al minimo gli sprechi di denaro pubblico. Non possiamo permetterci inefficienze di fronte a questa situazione, in cui molte famiglie liternesi non hanno nemmeno i soldi per le medicine".

 

Questo è solo il primo passo, quindi, altri ne seguiranno: "A settembre, dopo la rimodulazione di uffici e servizi, vareremo un piano di impiego del personale Lsu, verificando le reali esigenze di ciascun servizio. Ma in ognuno di noi (cittadini, amministratori, impiegati, Lsu) deve nascere un rinnovato senso civico - conclude il Sindaco - dobbiamo amare e rispettare il Comune di Villa Literno. Per questo abbiamo chiesto ai lavoratori la massima collaborazione: se ognuno fa il proprio dovere, ne guadagniamo tutti".



blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl