IL MINISTRO RICCARDI A VILLA LITERNO RICEVE UNA CAMICIA FATTA A MANO DA UN IMMIGRATO

IL MINISTRO RICCARDI A VILLA LITERNO RICEVE UNA CAMICIA FATTA A MANO DA UN IMMIGRATO.

Persone Guido Longo, Ezio Monaco, Andrea Riccardi, Nicola Tamburrino, Jerry Masslo, COMUNICATO STAMPA24
Luoghi Campania, Villa Literno, provincia di Caserta
Organizzazioni Croce Rossa Italiana
Argomenti politica, ministeri, sociologia, istituzioni

24/nov/2011 18.27.55 Comune di Villa Literno Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
COMUNE DI VILLA LITERNO

PROVINCIA DI CASERTA

Ufficio del Sindaco


COMUNICATO STAMPA
24 novembre 2011

 

Qui video: http://www.youtube.com/user/ComuneVillaLiterno

 Qui foto e video http://www.facebook.com/?ref=logo#!/pages/Comune-di-Villa-Literno-CE-PAGINA-ISTITUZIONALE/279941968689077
(CLICCA "MI PIACE")

Il Ministro Riccardi a Villa Literno: "Jerry Masslo, un simbolo"

Un immigrato ha regalato al Ministro una camicia su misura  

 
"Siamo contenti e onorati di averla qui con noi", così il Sindaco Nicola Tamburrino ha salutato al suo arrivo il Ministro per la Cooperazione Internazionale e l'Integrazione Andrea Riccardi, che ha scelto di fermarsi presso il locale Cimitero per visitare la tomba di Jerry Masslo nel corso della sua visita in Campania. 
 
"Una scelta doverosa, oltre che simbolica", ha detto il Ministro, accolto al cimitero dal Sindaco, dal Prefetto Ezio Monaco, dal Questore Guido Longo, dai rappresentanti delle forze dell'ordine e da una nutrita folla di persone: delegazioni delle associazioni che si occupano di integrazione, rappresentanti sindacali, volontari della Croce Rossa e della Protezione Civile, poi i bambini delle scuole, che hanno accompagnato in corteo il Ministro fino alla tomba di Jerry Masslo, dove è stata deposta una corona di fiori.
 
"Oltre 20 anni dopo quell'evento, che forse in modo eccessivo e superficiale macchiò la nostra comunità come intollerante e razzista - ha dichiarato il Sindaco - Villa Literno è diventato il paese dell'accoglienza, dove centinaia, migliaia di immigrati convivono con i cittadini italiani sulla base di regole condivise: vivono nelle nostre case, lavorano nelle nostre aziende, in alcuni casi fanno attività imprenditoriale. Certo, c'è ancora tanto da fare: siamo consapevoli che la strada verso la massima integrazione sociale e verso la garanzia dei diritti essenziali  è ancora lunga e tortuosa, per gli immigrati quanto per i liternesi, soprattutto in periodo di crisi economica, quando i disagi colpiscono in primis le fasce più svantaggiate. Ma siamo convinti che ce la faremo".
 
Un operai di colore, che lavora in una camiceria della zona, ha donato al Ministro Riccardi una camicia personalizzata, mentre il Sindaco Nicola Tamburrino gli ha consegnato in ricordo il gagliardetto del Comune. Il Cimitero di Villa Literno ospita una sezione per gli immigrati senza nome morti in questo territorio negli anni; per questo, il Ministro Riccardi ha voluto dedicare un minuto di raccoglimento a tutti i morti senza nome, figli della povertà, delle carestie e delle guerre. 


Per maggiori approfondimenti sulle dichiarazioni del Ministro, potete far riferimento alle agenzie e all'ufficio stampa del Ministero

 
L'addetto stampa
Cell.: 329.58.21.346
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl